La prima trasferta in Sardegna è una grandissima occasione che gli hockeyisti arancioni gettano al vento: una gara condotta per un’ora in costante vantaggio e persa negli ultimi dieci -quindici minuti. Infatti in quel momento Pistoia prevaleva sui sardi per 3 a 1 ed ha subito la rimonta finendo sconfitta per 4 a 3 sul fischio di fine gara. Eppure nonostante la fatica della trasferta Pistoia era partita benissimo, il malese Ali Hamrin aveva portato in vantaggio Pistoia sugli sviluppi di un corner corto e successivamente aveva mantenuto le redini dell’incontro raddoppiando il vantaggio con Vaiani ben lanciato da Sandrakasi permettendosi di chiudere la prima frazione sul 2-0 esterno contro un Suelli incapace di opporsi. Nella ripresa i sardi cercano di rimediare ad un primo tempo negativo ed riescono a dimezzare lo svantaggio ma l’Hockey Club in questo momento non ha problemi va ancora segno con Salvi che riesce a smarcarsi segnando praticamente a porta vuota. Il tempo corre, la gara si avvia nell’ultimo quarto e gli arancioni vedono la possibilità di una vittoria importante e forse allentano un po’ la morsa. Ma i padroni di casa devono rimettere il match in piedi e si gettano in avanti riuscendo a segnare ancora. Sarebbe necessario ora rallentare il gioco e fare più controllo palla ma, probabilmente, nel DNA di questa squadra non c’è il mettersi a farsi passaggi aspettando il fischio di chiusura; e così accade che nel non risparmiarsi, in fine gara si perda un po’ di lucidità e non si applichino correttamente gli schemi ed accade che il Suelli colpisca in contropiede arrivando ad un insperato pareggio. Il finale è concitato: ne Suelli ne Pistoia si accontentano del pari ma sono i sardi che sul filo della chiusura gara partono con un letale contropiede e segnano la rete di una insperata vittoria pochi minuti prima.
Certo che c’è da rammaricarsi, visti i risultati sino ad oggi una vittoria con il Suelli (che ha battuto anche Reggio Emilia) avrebbe sistemato gli arancioni molto in alto in classifica ed avrebbe dato un segnale forte alle altre squadre. Di buono c’è da salvare molto: la squadra ha ben giocato sino in fondo, forse con un po’ più di accortezza si poteva tornare a casa con un risultato positivo. Bene i malesi sempre in goal nelle gare e note positive anche dal giovanissimo under 18 Scortichini che ha avuto pure una buonissima occasione quindi ci sono tutti i presupposti per disputare una buona gara a Torino sabato prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.