Analizzando i risultati delle singole categorie non possiamo certo dire che la stagione è stata una delle migliori. Tutti ci aspettavamo ben altri risultati, soprattutto da alcune categorie (Senior in testa), ma andiamo per ordine.
Sicuramente le delusioni più grosse sono arrivate dalla prima squadra dove, nonostante le potenzialità tecniche che ha a disposizione si è nettamente espressa al di sotto delle sue possibilità. Alcuni giocatori più rappresentativi non hanno avuto quel rendimento che siamo certi sono in grado di garantire alla squadra, tutto questo, uniti anche ad una bella dose di sfortuna ed ecco che il risultato è un deludente 4° posto che ci va stretto, non per come abbiamo giocato, ma bensì per le capacità e le potenzialità di cui disponiamo.
Per le categorie giovanili maschili è anch’esso stato un anno un po’ di transizione, anche se per l‘U18 sembrava quello della svolta, quello del grande risultato, le premesse erano buone, però la squadra si è persa per strada e le buone premesse hanno lasciato campo al rammarico. Per gli U16 c’è solo da aspettare la crescita tecnica dei singoli giocatori per capire il reale potenziale della squadra, fino ad allora non possiamo dire altro che stanno facendo il massimo nelle loro possibilità, miglioreranno sicuramente, ne sono sicuro. La squadra femminile quet’anno ha con la categoria U18 partecipato alla sua prima finale nazionale indoor (6 finali indoor su 6 anni, per la nostra società sono un bel traguardo). Certo i risultati ancora non arrivano, ma il divario con le altre squadre di categoria si sta piano piano avvicinando, siamo sulla buona strada, speriamo solo in un aumento cospicuo delle componenti della squadra. Le ultime parole le vorrei spendere per il neonato gruppo degli U12, questi piccoli ragazzi hanno iniziato la loro avventura nel migliore dei modi, in pochi mesi hanno acquisito una ottima capacità tecnica, per alcuni anche da fare invidia a giocatori di qualche anno più grandi di loro. Quest’anno abbiamo costituito un gruppo che secondo me ci darà molte soddisfazioni, abbiamo avuto inoltre la riprova, se mai ce ne fosse stato bisogno, che è nelle scuole elementare che dobbiamo concentrare le nostre poche, purtoppo, risorse umane. Ringrazio quindi a nome di tutta la società Roberto Natali che tanto si è impegnato sia quest’anno che in quelli passati per creare questo gruppo ed un altro ringraziamento va alle allenatrici Caterina e Pamela, che con grande impegno hanno svolto veramente un ottimo lavoro.
Un ringraziamento sincero va inoltre a tutti i genitori degli atleti delle squadre giovanili, per la loro disponibilità nelle trasferte e nella normale attività.
Per il prossimo anno non posso non credere e sperare in una scossa da parte di tutte le nostre squadre, mi sembra doveroso in virtù dei risultati fin qui ottenuti, ci sono le possibilità di pensare in grande. I cambiamenti che abbiamo apportato per la prossima stagione ne sono la prova, adesso ragazzi/e tocca a voi. L’HC Pistoia crede in voi!!!

Volantino 2005-2006 (2)