Domenica i giovani arancioni della formazione Under 21 maschile, esordiscono nel Campionato nazionale di categoria a Pisa contro la formazione dell’Hcokey Club Roma. Il Pistoia è inserito nel girone laziale con squadre giovanili di club di A1 ed A2 quindi tecnicamente impegnativo: Hc Roma, Hc Tevere e Buttefly (entrambe di Roma, con quest’ultima la cui squadra maggiore guida il campionato nazionale) sono tra le squadre che i pistoiesi andranno ad incontrare in questo gravoso torneo. La società, però, ha fiducia nei propri giovani e si aspetta dai ragazzi prestazioni basate sull’applicazione di quanto appreso nelle sedute di allenamento e sulla coesione del gruppo, solo in questo modo la squadra potrà crescere e si spera di fare un buon campionato. La squadra, composta tutta da ragazzi cresciuti nel vivaio della società, è composita: da una parte ci sono atleti più esperti che hanno esperienze anche in prima squadra e dall’altra un gruppo più giovane proveniente dalla squadra under 16 che ben ha figurato nello scorso campionato ma che necessitano di un supporto per disputare questa “esperienza“ in una categoria superiore, sicuramente i più “vecchi” sapranno condurre gli altri a buone prove. Il Pistoia affronta domenica Hc Roma sul campo in erba sintetico del Centro Universitario a Pisa, perdurando ancora l’impossibilitò di giocare su un impianto idoneo a Pistoia (purtroppo non si vedono possibilità di sviluppi futuri). Gli avversari hanno una buona caratura tecnica e ragazzi che spesso giocano in prima squadra, nel campionato di A1 potendo quindi apprendere gesti tecnici che in serie minori non si vedono e possono essere risolutivi nelle partite. Gli Under 21 pistoiesi sono guidati da Fedi Riccardo, il tecnico ha un compito arduo nel forgiare questo gruppo per renderlo più competitivo ma nonostante la giovane età ha già esperienze di campionati nazionali avendo guidato l’Hockey Pistoia Etrusca femminile nel campionato di A2 e l’anno scorso ha fatto il giocatore-allenatore con l’Hockey Club Pistoia. Ai ragazzi pistoiesi un augurio di ben figurare, ne hanno le capacità, l’importante che non si facciamo prendere dall’ansia dell’esordio.

Articolo di Roberto Natali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *