100_1285

Lignano Sabbiadoro, 6,7/2/10 – Ci sono voluti 10 anni, 5 concentramenti finali, ma alla fine Pistoia ce l�ha fatta: SERIE A! Al termine di due giornate di fuoco e di tre partite tiratissime, Pistoia ottiene l�agognata promozione nella massima serie del campionato indoor italiano.

Pistoia 4 � Don Bosco 4: Pistoia, nonostante un netto predominio di gioco e numero di occasioni, non va oltre il pareggio contro l�arcigna squadra siciliana. Pi� che spreconi sotto porta e fumosi a centrocampo, i pistoiesi acciuffano il pareggio su corto, a tempo scaduto, rischiando addirittura la sconfitta quando sul finale si vedono costretti a giocare in quattro contro cinque.

Bonomi 2 � Pistoia 5: pistoiesi costretti a vincere per non vedersi fuori di gioco sin dalla prima giornata, fanno propria la partita gi� nel primo tempo con un netto 4 a 0. Nonostante la leggera flessione nella seconda frazione, portano con relativa facilit� i tre punti a casa.

Pistoia 4 � Rovigo 2: La partita, quella che conta, per la quale gli arancioni si sono allenati tre mesi, si conclude con un soffertissimo 4 a 2, e con l�apoteosi dei toscani. Un pareggio che per differenza reti avrebbe qualificato i rovigiani, costringe i pistoiesi a una gara d�attacco. Primo tempo molto intenso e fisico si chiude con un parziale di 2 reti a 1 per il Pistoia. Nella seconda frazione, la gara si incattivisce e Pistoia paga dazio dello sforzo del primo tempo. Prima si vede raggiunta su corto, riesce a riportarsi avanti ancora su corto di variante con Fedi, quindi si arrocca in difesa in inferiorit� numerica di due giocatori (giallo Angius e Beneforti). Il gol finale di Angius, con il Rovigo sbilanciato in avanti, � una liberazione e i giocatori possono finalmente sfogare la stanchezza fisica e psichica di mesi di duro lavoro.

La coesione della squadra e l�unit� di intenti hanno premiato la societ� pistoiese che a fine di anni di sacrifici e delusioni, � stata premiata con l�accesso all�ultra competitivo campionato di serie A1 (veramente un altro mondo rispetto alla serie B). Inutile dire che la vittoria � stata di tutti, dal primo dei marcatori pistoiesi all�ultimo dei sostenitori arancioni che hanno seguito la squadra in una onerosa trasferta. Un ringraziamento in ordine alfabetico ad Angius Luca, Bonazzi Andra e Guerra Jos�, pistoiesi �acquistati�, ma non per questo meno attaccati alla maglia arancione. Un ringraziamento a Filippo Treno, allenatore pistoiese che, inutile negarlo, � tornato in societ� nonostante vecchi dissidi, garantendo serenit� e seriet� nonch� l�appoggio di pedine fondamentali quali Cerofollini Cristian, Mascia Simone, Masi Alessio e Musto Antonio. Infine un ringraziamento al �gruppo storico� pistoiese, sempre in ordine alfabetico Bartolini Matteo, Beneforti Massimo, Fedi Riccardo, Maffei Leonardo, Salvi Maurizio e Vivarelli Marco.

Articolo di Matteo Bartolini

Lascia una risposta