Con l’arrivo della primavera riprendono i campionati giovanili. La formazione dell’Under 14 dell’Hockey Club Pistoia esordirà domenica prossima sul campo di “Legnorosso” affrontando in un doppio incontro la formazione dell’Hockey Club Genova. E’ una combinazione particolare dovuta all’intasamento del campo di Genova con l’altissimo numero di incontri che ha costretto il Coordinatore dell’area Tosco Ligure e Piemontese a prendere questa decisione. In futuro questi casi non si ripeteranno perché (lo diciamo con una punta di invidia ma siamo nello stesso tempo felici per gli amici di Savona) è stata firmata la convenzione tra il Comune di Savona e la Federazione Italiana di Hockey su Prato, per la costruzione di un nuovo campo in erba sintetica nella città ligure, per cui la regione Liguria potrà allargare la propria attività hockeyistica e le società di Savona smetteranno di emigrare a Genova per disputare gli incontri casalinghi. Purtroppo per gli hockeisti arancioni ancora non c’è questa realtà, per cui le proprie formazioni giocano su tre campi diversi, dei quali uno a Pisa l’altro addirittura a Bologna, a seconda dell’età degli atleti: per i più giovani c’è, per fortuna c’è la possibilità di utilizzare il bell’impianto del “Legnorosso” dove il 21 marzo incontreranno l’Hockey Club Genova. Questa formazione, sulla carta, si presenta nelle possibilità dei giovani arancioni che sembrano cresciuti tecnicamente dall’inizio stagione. Buona è stata la prova alla Junior Cup di Bologna a cui hanno partecipato i giovani hockeisti pistoiesi lo mese scorso. Tutto ciò non deve far dimenticare lo scorso campionato, in cui i pistoiesi riuscirono a superare i liguri solo all’ultimo minuto e dopo aver corso diversi pericoli durante l’incontro: per cui sarà importante che i ragazzi  mantengano la concentrazione per partire con il piede giusto. Una breve occhiata al campionato in corso: in testa, come al solito, il Cus Pisa, in virtù anche di alcuni incontri vittoriosi già disputati, per cui i nostri ragazzi sono chiamati ad una rincorsa che non permette loro di fermarsi per competere al primo posto: in questo modo avrebbero accesso alla finale di area per la disputa delle finali nazionali.

Articolo di Roberto Natali

Lascia una risposta