Serie B maschile, 10^ giornata: CPS San Giorgio – Hc Pistoia 1-1 (1-1)

Hc Pistoia: Turacchi (gk), Salvi, Beneforti (k), Fedi, Borioni, Gray, Bonazzi, Mascia, Vivarelli, Amorosini, Bartolini, Moncini, Menichini, Cerofolini. Allenatore Filippo Treno. Dirigente Alessandro Gori.

Arbitri: Serrati di Rovigo e Rainato di Padova

Marcatori
Fedi (PT) pt, azione
Gallinaro (SG) pt, azione

Corner corti
CPS San Giorgio 0(8), Hc Pistoia 0(4)

Rovigo, domenica 11 marzo. Finisce in pareggio la decima partita nel Campionato di Serie B maschile per la prima squadra dell’Hockey Club Pistoia, impegnata in trasferta sul campo in erba sintetica di Rovigo contro i padovani del San Giorgio di Casale di Scodosia, anche questi ultimi costretti ad emigrare come i pistoiesi fuori dalle proprie mura cittadine per disputare una partita del loro amatissimo sport. Il risultato finale per 1 a 1 rimane stretto ad entrambe le squadre, in particolar modo al Casale che deve rimandare il possibile allungo sul Reggio Emilia, l’altra ed unica formazione a contendere la testa della classifica. Per il Pistoia è un pareggio “scaccia pensieri”, dopo l’inaspettata battuta di arresto subita nella precedente giornata che ha sancito il definitivo addio ai sogni di accesso alla finale nazionale per la Serie A2 prato. Il primo tempo è di sostanziale equilibrio, con i pistoiesi molto più sciolti rispetto ai padovani. L’Hc va in vantaggio con Riccardo Fedi che partendo dalla metà campo si invola saltando 3 avversari e dal limite dell’area avversaria lascia partire un preciso drive in porta. Addirittura gli arancioni potrebbero raddoppiare con Marco Vivarelli, che a tu per tu con il portiere, spreca gettando la pallina sull’estremo difensore. Le occasioni per chiudere l’incontro non finiscano qui, ma il Pistoia è troppo impreciso nel finalizzare le buone azioni create. Il San Giorgio ha il merito di non demordere, sfruttando un momento di black-out arancione che smette di giocare, favorendo la formazione padovana ad agganciare il pareggio su una rapida azione nella ventidue pistoiese, con una deviazione al volo dell’attaccante padovano che spiazza difensore e portiere. La seconda parte della partita il clima in campo si incattivisce, causa un arbitraggio non proprio all’altezza della partita, lasciando spazio per entrambe le formazioni a molti brutti falli. Ne fa le spese oltre al gioco, anche il centrocampista pistoiese Andrea Bonazzi che si vede estrarre il cartellino rosso per le proprie proteste scaturite per un fallo “molto generoso” concesso agli avversari. In dieci, il Pistoia soffre la superiorità a centrocampo dell’avversario, ma riesce bene ad arginare gli attacchi padovani, andando in chiusura della partita quasi addirittura a compiere il colpaccio: su corner corto, Fedi si vede respingere sulla riga della porta il proprio tiro ravvicinato da un difensore padovano.

Lascia una risposta