foto4013.jpg

Non capita tutti i giorni di vincere 8-1 e spesso quando succede gli altri pensano che gli avversari siano la classica squadra materasso del girone. Invece il CUS stata per alcuni anni la miglior difesa del campionato ed una squadra che ha sempre lottato per le prime posizioni, giocandosela sempre alla pari con tutti. Oggi per Pistoia ha giocato meglio, concedendo solo un goal ai liguri e non facendolo praticamente mai giocare. I padroni di casa partono subito bene e dopo cinque minuti passano in vantaggio con Denoth che al terzo tentativo riesce a battere Bertone con un flick sotto la traversa. I Cussini accusano il colpo e Pistoia continua ad attaccare a testa bassa e intorno al 15′ arriva il 2-0. E’ Styan che, complice un’indecisione dell’estremo ligure, raccoglie la corta respinta e segna. Gli arancioni mettono in gran difficolt i biancorossi soprattutto per vie centrali dove Fedi e Triunfo riescono spesso a penetrare la difesa ligure. Primo corner al 25′ e 3-0: gran drive di Fedi che si insacca rasoterra. Prima dell’intervallo c’e’ tempo anche per la quarta segnatura realizzata a seguito di una bella triangolazione Denoth-Styan e messa poi in rete da Fedi. Nell’intervallo Malvaso, a risultato ormai acquisito, non cambia modulo ma compie qualche sostituzione a centrocampo ed in difesa per far riposare alcun elementi. La ripresa sembra partire su un altro binario: i cussini provano ad attaccare ma passato il centrocampo si perdono e non risultano quasi mai pericolosi. Pistoia, dopo 10′ di sonnolenza, riparte a giocare e va a segno ancora con Denoth che riceve un bel passaggio dalla destra da Triunfo e batte Bertone con un bel flick. Sul 5-0 per gli arancioni i cussini trovano il gol della bandiera con Durante che dopo aver triangolato con De Paoli batte Musto con un push rasoterra. Al CUS rimane solo questo perche’ nei quindici minuti rimanenti Pistoia va a segno altre tre volte: prima con Styan che devia in tuffo un bel passaggio di Fedi, poi con Denoth, anche lui deviando in porta un passaggio di drive di Zabaroni e poi ancora con Styan (anche per lui oggi tripletta) con un drive rasoterra alla sinistra di Bertone. Ci sarebbe stato anche un rigore per gli arancioni, vista la deviazione di Cappelli di piede su un flick di Zabaroni su corto ma l’arbitro non lo concede. Finisce cos 8-1 una gara giocata molto bene dalla squadra di Malvaso che stata brava a mettere in difficolt il CUS dal 1′ al 70′ e a sfruttare tutte le occasioni che le si sono presentate. Prossimo turno martedi 1 Novembre a Genova contro il forte Savona.