Nel week-end del 21-22 /5 gli arancioni hanno affrontato il temutissimo doppio turno a Genova contro Savona e CUS: vediamo come andata. Partiamo dalla partita di sabato contro il Savona. Liguri, purtroppo per lo spettacolo, orfani di Ruben Nunez infortunatosi al malleolo, che schierano Pescetto fra difesa a centrocampo. Pistoia assolutamente al completo che schiera il classico 1-3-4-2. La partita inizia subito molto veloce con entrambe le squadre decise ad attaccare. La prima vera occasione sulla mazza di Andrea Ponte che per si fa ipnotizzare da Maffei e spara a lato. Savona pi aggressivo nei primi 15 (ben 3 i corti conquistati) e Pistoia che sta forse un p troppo a guardare. Nei restanti venti minuti gli arancioni si svegliano e vanno vicinissimi al gol con Denoth, Fedi e Styan. Nonostante tutto la prima frazione di gioco si chiude sullo 0-0. Nella ripresa ancora il Savona a fare gioco e alla fine il pressing paga: su corner corto dopo una bella triangolazione Valsecchi ad infilare Musto. Liguri che potrebbero raddoppiare ma che vedono il 2-0 stamparsi sul palo quando ormai sembrava fatta. Pistoia ancora stordito non riesce a impostare ed pericoloso solo in contropiede. I biancoverdi attaccano a testa bassa ma alla fine gli arancioni trovano il pareggio con Fedi che taglia larea di tiro da destra a sinistra e con un bel drive di rovescio infila Ghione per l1-1. I giovani savonesi accusano il colpo e non si rendono pi pericolosi dopo il goal. Sale anche il nervosismo e gli arancioni ne approfittano: azione sulla destra di Styan con passaggio a Beatrice che a due giri dorologio dal termine mette la firma sul 1-2 finale. In tutta onest il risultato non rispecchia landamento della partita(il pareggio era sicuramente pi giusto): i savonesi hanno pagato forse un p troppo il rilassamento engli ultimi 10 minuti.
Il giorno dopo non va altrettanto bene agli arancioni che rimediano una sonora scoppola da parte dei cussini (3-0) pur giocando alla pari fino al gol del 2-0. CUS Genova che fa la partita ma Pistoia attentissimo in difesa che non concede niente alla coppia dattacco Pavani-Palomba. Soltanto il secondo si rende pericoloso in una occasione ma Maffei bravo a sventare. Sulla 22 arancione ce un muro che gli universitari non riescono a scavalcare e molte delle loro azioni non entrano nemmeno nellarea avversria. Pistoia dal canto suo non molto incisiva e seppur agisca bene dal centrocampo in su paga la giornata no della coppia dattacco Styan-Denoth, oltre alla stanchezza dovuta al fatto di aver giocato il giorno prima. Fatto sta che il primo tempo si chiude sullo 0-0. Nella ripresa non cambia la musica. CUS pericolo una volta con Pavani e Pistoia pure su corto con Zabaroni. Inspiegabile inoltre lannullamente del gol a Marco Denoth, lesto a ribattere in rete la respinta di Bertone su un corner corto. Poi il CUS passa: corner corto non stoppato, azione sulla destra di Palomba che con un cross deviato imbecca Pavani che al terzo tentativo infila Musto. L1-0 sblocca la partita e gli arancioni provano a reagire ma vengono puniti altre due volte (assolutamente troppo severo il risultato) in contropiede con una doppietta di Durante. Alla fine Pistoia riporta a casa tre punti che alla fin fine nel complesso si possono considerare ne troppi ne pochi.