I più pignoli cominceranno di sicuro a trovare scuse del tipo “…è solo la coppa Italia…” e così via, ma la verità è soltanto una: domenica in campo c’era una sola squadra e il 5-1 si commenta da solo, punto e basta. Gli arancioni di Malvaso si sono sbarazzati dell’HC Liguria in poco più di 20 minuti, quando Mascia segnava il 3-0 che metteva la parola fine sull’incontro. Ma partiamo dall’inizio. L’HC Pistoia scende in campo con il solito 1-3-4-2, con l’innesto di Iacomelli in difesa al posto di Gori rispetto a due settimane fa. L’avvio è subito scoppiettante: gli arancioni hanno il bandolo della matassa e fanno girare la palla a loro piacimento, con i blu padroni di casa sempre costretti a rincorrere. Fedi e Anabasi manovrano il centrocampo toscano supportando le discese di Jansen e Beneforti sulle fasce. Dopo otto minuti arriva il vantaggio: Fedi si fa 30 metri da solo e, appena entrato in area, lascia partire un missile di drive che si infila nell’angolo destro. Il Liguria non riesce a reagire e la difesa arancione è impegnata praticamente solo in fase di impostazione. Il 2-0 è siglato da Mascia con un bel flick su corner corto. Il giovane sardo otterrà poi la doppietta personale pochi minuti dopo come descritto sopra. I liguri si vedono solo negli ultimi minuti quando conquistano due corner corti e da uno di questi il solito Orlando riesce a battere Maffei e ad accorciare le distanze. Nell’intervallo gli animi sono ben diversi: Pistoia convinto dei propri mezzi e pronto a ricominciare, Colla molto agitato cerca di svegliare i suoi. Inizia il secondo tempo con un Liguria a trazione anteriore e Pistoia costretto ad arretrare il baricentro. Blu pericolosi in tre occasioni con due tiri fuori non di molto e una bella parata di Musto su tiro di Acerbi. Alla fine saranno cinque i corti conquistati dai liguri, con due soli tiri in porta effettuati. Pistoia sempre pronto a ripartire in contropiede e cinico quanto basta per aumentare il vantaggio. Negli ultimi minuti infatti l’HC Liguria, vistosamente calato dal lato fisico, lascia ampi spazi che gli arancioni sfruttano a dovere prima con Beneforti che va in gol su deviazione sottomisura e poi con Vignali, che con uno slap shot sotto la traversa finalizza un bel passaggio di Beneforti e fa 5-1. Nei minuti finali succede poco o niente, con il Liguria che ormai non ha più chances di riacciuffare il pareggio.
Nel complesso buona prova di tutta la squadra, soprattutto dei centrocampisti che oggi hanno giocato davvero da 10 e lode. Il commento del coach Malvaso: “Ok, il risultato non contava ma vincere fa sempre piacere. Oggi i miei ragazzi hanno giocato bene e abbiamo dimostrato che ci riesce gestire una gara per tutti i suoi 70 minuti. Queste partite ci devono servire come insegnamento e come preparazione al campionato, visto che sono l’unica possibilità che abbiamo di giocare su un campo regolamentare.” Domenica prossima ultima partita del girone, sempre a Genova, questa volta contro il Savona.