Quindici gol fatti, due subiti e sei punti portati a casa: questo il bilancio di un ottimo week-end per lHC Pistoia che riassesta la sua posizione in classifica. Partiamo dal sabato e dal recupero della 12esima giornata contro la capolista Savona. I ragazzi di Buzzone, reduci dalleliminazione dal campionato juniores, vogliono consolidare la propria posizione in classifica. LHC Pistoia dal canto suo, forte dellarrivo dei fratelli Brenninkmejer dallOlanda, pu puntare a fare risultato pieno. Treno schiera Eric e Arjen in mezzo al campo con Beneforti e Banchellini sulle fasce, in attacco Styan e Mascia. La partita subito molto bella e piacevole con le due squadre che creano azioni pericolose dalluna e dallaltra parte. Sotto la bandiera biancoverde spicca di sicuro Nunez, motore del gioco ligure, che serve due palle invitanti ai compagni ma prima Ponte poi Berchio sbagliano incredibilmente. Gli arancioni non stanno a guardare e creano pi di una difficolt al Savona conquistando 4 corti e ottenendo da uno di questi il gol: Styan a battere Ghione con un push sotto le gambe dopo aver raccolto la respinta del suo drive precedente. La capolista non molla e attacca a testa bassa facendo molto gioco a centrocampo e sfruttando la velocit sulle fasce, soprattutto del bravo Andrea Ponte. Lunico vero pericolo arriva su un corner corto di Nunez ben parato da Maffei col guanto sinistro. Nella ripresa cambia ben poco. Savona cerca il pareggio e lascia molti spazi liberi in difesa che Pistoia sfrutta bene in contropiede per cercare il raddoppio: Banchellini e E.Brenninkmejer avrebbero le palle del 2-0 ma entrambi falliscono incredibilmente davanti ad un sempre preparato Ghione. Il pareggio invece lo trova il Savona: sul terzo corto della partita Nunez riesce ad infilare Maffei con un push nel set, poco dopo che se ne era visto respingere uno sulla linea da un difensore a portiere battuto. Pistoia non si affloscia ma anzi reagisce in grande stile: Arjen Brenninkmejer e Masi sulla fascia destra colpiscono il Savona nella loro parte pi debole (alla fine quasi tutte le azioni pericolose proverranno da quella parte) e lo costringe chiudersi un po. Poi il gol del vantaggio: ottavo corto pistoiese, push di Mascia rasoterra e palla deviata imparabilmente da Nunez alla destra del portiere, 2-1. Mancano solo due minuti e la squadra di Treno gestisce bene il vantaggio, diventando cos la prima compagine a battere il Savona dopo larrivo dellargentino.
La domenica trasferta a Genova per incontrare il Sestri: non andrebbe detto ma la partita una pura formalit per gli arancioni. Finisce 13-1 con sette marcatori diversi. Lincontro stato comunque utile per provare qualche schema e per far ambientare Eric e Arjen nei moduli di gioco della squadra. Domenica ultima di campionato contro il Liguria.