Serie B, 3^ giornata

Butterfly Roma Hcc Ris.: –

Hc Pistoia: Turacchi (pk), Braccini, Gori, Agostini, Fedi, Bartolini, Tarres, Beneforti (k), Salvi, Beatrice, Vivarelli, Loreti. All. Riccardo Fedi. Dirigente Alessandro Gori

Arbitri: Malvaso David

Marcatori
Butterfly pt, corner corto
Butterfly st, azione
Butterfly st, azione
Vivarelli (PT) st, azione
Butterfly st, azione
Fedi (PT) st, corner corto

Cartellini
Nessuno

Corner corti
Butterfly Roma Hcc Ris 4(1), Hc Pistoia 8(1)

Giornata da dimenticare per il Pistoia di Malvaso e Fedi che si presenta Roma in una partita ininfluente nella classifica contro la formazione riserve del Butterfly con la rosa ai minimi essenziali: fuori Triunfo e Meoni per squalifica, Castaldi all’ospedale in attesa di essere operato, gli allenatori sono costretti a chiamare Beatrice e Tarres nonostante i problemi fisici e Bartolini febbricitante. Indisponibili Iacomelli, Maffucci, Orsi, Vignali e Bambini (quest’ultimo stiramento muscolare rimediato in allenamento).

Il clima “amichevole” lo hanno fiutato pure gli arbitri federali che decidono di snobbare la partita (ormai una routine che si ripete almeno una-due volte a stagione), così Malvaso si “offre” nel dirigere la gara, l’unico insieme al presidente Loreti (tornato a giocare in occasione di questa amichevole come unico supporto alla squadra) a sedere nella panchina pistoiese.

L’inizio della partita è il risultato di una trasferta poco gradita con il Pistoia subito in affanno dalle grandi individualità di Ballesio e soci, che mettono nel panico la squadra arancione. Al primo corner corto per i locali passano in vantaggio complice una disattenzione pistoiese. Le reazioni della squadra ospite non si fanno attendere, con numerosi tentativi alla ricerca del pareggio con gli attaccanti pistoiesi troppo leggeri nella conclusione finale. Leggerezza, che si ripete anche sui corner corti concessi a proprio favore. Secondo tempo è lo specchio del primo: gli attacchi pistoiesi che si infrangono nella difesa casalinga e Butterfly furbo a cogliere ogni spazio e marcatura libera: Ballesio non si fa pregare a ripetere la stessa azione due volte portando la propria squadra sul 3 a 0. Il continuo forcing degli arancioni produce finalmente una rete grazie alla deviazione sotto porta di Vivarelli, ma il Butterfly non concede neanche il tempo di riaccendere qualche speranza per il Pistoia che allunga in un definitivo 4 a 1. Negli ultimi minuti Fedi porta a due le reti degli ospiti, concludendo in porta l’ottavo corner corto avuto oggi a disposizione.

Ora due settimane per recuperare tutti gli acciaccati (gli squalificati ne avranno ancora qualche giornata di campionato) per poi concentrarsi nella difficile partita a Pisa contro i romani del Ncr Lazio in programma il 4 novembre.