L’Hockey Club Pistoia pareggia con l’HC Savona (2-2) recriminando su alcune occasione sprecate nel finale di partita che le avrebbero permesso di vincere una gara iniziata tutta in salita. L’Hockey Club Savona è avversario da prendere con le molle, e’ una squadra che ha tecnica e buoni schemi di gioco quindi in grado di far male. La gara si apre con i padroni di casa, come sempre, all’attacco ma i savonesi si difendono con ordine cercando di colpire di rimessa, si gioca con vigore senza tatticismi, i pistoiesi creano qualche occasione in più ma il portiere ligure si oppone benissimo ad un paio di tiri su azioni di corner corto. La partita sembra già incanalata in un filone definito: padroni di casa in attacco in attesa di segnare da un momento all’altro e gli ospiti in difesa; ma l’Hockey Club Pistoia commette l’errore di pensare di aver domato i liguri che invece, molto pratici, sfruttano due leggerezze della difesa arancione colpendo in sequenza e portandosi in doppio vantaggio. Grosso merito agli hockeyisti pistoiesi di non perdersi ma di rimboccarsi le maniche e spingere con lucidità. L’HC Savona arretra e rischia di capitolare alla fine del tempo: Bartolini colpisce il palo su azione susseguente a corner corto. Alla ripresa del gioco i pistoiesi appaiono più convinti, i reparti sono più serrati e si cerca di spezzare le ripartenze del Savona sul nascere, questa tattica da i suoi frutti e infatti si riesce a sfondare sul lato destro e riportare l’incontro in parità con due azioni molto simili grazie a Bartolini e Menichini che realizzano le reti che permettono di pareggiare la gara.
Adesso si gioca in maniera un po’ spigolosa e la gara si fa nervosa, Mascia viene ammonito assieme ad un difensore ligure, le due squadre tentano di guadagnare comunque i tre punti, la gara vive su numerosi capovolgimenti di fronte anche se la difesa arancione non corre grossi rischi; le percussioni dell’Hockey Club Pistoia aumentano di frequenza e ci sono un paio di limpide occasioni per passare in vantaggio ma la palla va fuori di un niente. I padroni di casa spingono ancora e i difensori savonesi devono usare i mezzi forti per fermare Mascia lanciato verso l’area e i direttori di gara interpretando erroneamente uno sfogo dell’atleta arancione lo espellono per proteste. Il Savona tenta di sfruttare la superiorità numerica ma a parte qualche sofferenza in difesa, i pistoiesi riprendono a spingere dopo essersi assestati in campo e proprio l’ultima occasione per segnare è a disposizione degli arancioni con un corner corto che viene neutralizzato dai liguri. Si conclude il girone di andata con Hc Pistoia e Hc Savona al primo posto e Hc Liguria e Cus Pisa distanziate di un solo punto (il Cus Pisa deve però recuperare una partita), adesso parte la stagione indoor, tra quindici giorni subito un test importante a Bologna. Per il Pistoia sono scesi in campo: Turacchi (p), Fedi, Beneforti (c), Borioni, Arcangeli, Braccini, Bartolini, Vivarelli, Menichini, Moncini, Mascia, Cioni, Vaiani, Musto (gk), Natali,Giordano. Allenatore Filippo Treno.

Lascia una risposta