Siamo qui con Alessandro Gori, Presidente della società Hockey Club Pistoia, per far un punto sul campionato prato, dove si è conclusa la prima parte e sul campionato Indoor, che invece si appresta a cominciare proprio a Bologna 15/16 Dicembre prossimi, ma andiamo per ordine;

Presidente, al termine del Girone di Andata vi trovate secondi in compagnia del Savona e a soli 2 Punti dalla capolista CUS Pisa, oltre le aspettative?

“Sicuramente nessuna delle altre squadre e forse nemmeno noi pensavamo di essere così in alto, certo è che per confermare anche a fine campionato e raggiungere la fase successiva, che ricordo è il nostro obbiettivo minimo, ci sarà ancora molto da fare; sicuramente la possibilità di allenarsi e giocare al campo Frascari ci dà maggiori possibilità e soprattutto motivazioni. Certo la squadra è giovane, l’età media è di 22 anni circa e questo è quello che ci fa ben sperare per il futuro.”

Ha parlato di squadra giovane, anche per il campionato Indoor e più recentemente al Torneo di Bologna avete partecipato con una rosa giovanissima

“In effetti è così, siamo giunti nel gradino più basso del podio, anche con un pizzico di sfortuna, perdendo l’accesso alla finalissima ai rigori, ma considerando il tutto, penso che sia stato un torneo positivo; anche il tecnico, Filippo, mi è sembrato abbastanza soddisfatto della prova dei nostri ragazzi.”

Abbiamo letto un intervista al Tecnico Treno, dove esterna delle difficoltà nel confermare i risultati ottenuti lo scorso anno, ci sono problemi?

“La situazione economica generale e la questione impianto ci ha fortemente penalizzato; siamo dovuti ricorrere all’ExtraForum a Prato per poterci allenare e disputare le nostre partite, è un impianto di prim’ordine, ma il prezzo da pagare è salatissimo; la scelta del tecnico, supportato dalla società è stata la riconferma di Karol Sziplik, Nazionale Polacco, già presente nella rosa dello scorso anno e su un suo connazionale di elevato spessore tecnico. La squadra è quindi composta da questi innesti di categoria e dalla base di atleti provenienti dal vivaio che costituiscono l’ossatura della squadra nei quali crediamo molto; comprendo comunque la preoccupazione del tecnico, ma la società sta cercando di fare quanto è possibile per mettere a disposizione degli atleti e dello staff tecnico tutto quello che è necessario. Inoltre voglio aggiungere che abbiamo noi tutti la completa fiducia sia nel lavoro del tecnico sia dell’impegno nella voglia di raggiungere l’obbiettivo da parte dei componenti della squadra.”

Presidente, ma a livello di squadre giovanili, come sta procedendo la preparazione?

“Giustissimo, non dimentichiamo che oltre alla formazione di serie A allenata da mister Treno abbiamo impegnate altre due formazioni in campionati indoor, tutte allenate da Caterina Mucci; una promettente Under 20 ed una Under 16 che tenterà di ripetere la performance del gruppo dello scorso anno arrivata al terzo posto ai campionati nazionali. Domenica 16 dicembre sarà la volta degli under 20, dai quali ci aspettiamo buoni risultati ma che avra’ di fronte squadre molto forti come il Cus Pisa , Reggio Emilia e Macerata; il gruppo ha voglia di far bene e si e’ lavorato duro per poter ben figurare, comunque gli atleti sono molto giovani per la categoria; potremo sempre tentare l’accesso alle finali il prossimo anno. Prima di Natale toccherà poi alla under 16: questo gruppo composto da molti esordienti sta facendo esperienza e quindi l’obbiettivo è crescere tecnicamente.”

Lascia una risposta