Gabriele MenichiniNell’ultima giornata del campionato indoor di serie B i tecnici dell’Hockey Club Pistoia decidono di concedere ai giovani del vivaio una esperienza in serie superiore e schierano nella seconda formazione del club praticamente una under 20 con il solo Andrea Arcangeli a far da “chioccia” ai più giovani. Una buona prestazione nel complesso e, probabilmente, con un pizzico di esperienza in più i giovani arancioni avrebbero potuto raccogliere migliori risultati. Nella prima gara contro l’Hockey Team Bologna vanno sotto di due reti ma hanno la determinazione di rimettere la gara in pari grazie a Menichini e Vaiani. Gli arancioni non riescono a controllarla permettendo ai bolognesi di passare ancora avanti. Il gruppo, però, ha sostanza e riprende ad attaccare riuscendo a chiudere la gara sul 3-3, un risultato un po’ stretto visto anche le occasioni non concretizzate dagli arancioni. La seconda gara ricalca un po’ quella con i felsinei: Reggio Emilia parte forte e sorprende Pistoia portandosi in doppio vantaggio; solo allora gli arancioni si svegliano e riducono le distanze su azione di corner corto con Giordano. Gli Emiliani non perdono la concentrazione e rimangono coperti mentre i gli arancioni, impazienti di riportare la gara in pareggio, si scoprono prestando il fianco ai più esperti avversari che allungano portandosi sul 3 a 1. I giovani pistoiesi non sono domi e tentano sin da ultimo di riprendersi la gara, incoraggiati anche dal 3-2 di Natali ma il Reggio resiste e vince l’incontro. Adesso tutti gli occhi puntati su Mortara nella speranza di una buona prestazione della formazione di Prima Divisione nel girone finale per la conquista dello scudetto.

Lascia una risposta