La formazione della prima squadra con la presenza del Sindaco BertinelliFinisce 2 a 1 per l’Hockey Club Liguria la trasferta dell’Hc Pistoia in terra ligure.
Classica partita da “antihockey” disputata su un campo con fondo misto tra sabbia e ghiaia, senza bandierine e Hc Liguria che ha disputato tutta la partita in 13 contro 11 perché i due arbitri, entrambi di Savona, hanno costantemente e scandalosamente fischiato ogni intervento a favore dei padroni di casa. Ma questo, in effetti, per gli addetti ai lavori non è una novità; da sempre le trasferte a Savona contro l’Hc Liguria sono così e non solo per l’Hc ma anche per le altre squadre. Verrebbe da chiedersi, visto la situazione, se ha senso giocare questa partita e spendere centinaia di euro per la trasferta. Tutto questo nel 2013!! L’Hc Pistoia ha smesso di giocare sul campo di Pistoia Ovest più di 10 anni fa girovagando per l’Italia (Pisa, Bologna, Rovigo) per cercare di far giocare la propria squadra, ma anche gli avversari, in campi in sintetico idonei per l’hockey su prato. Ma torniamo alla partita cercando di descrivere quello che è successo sul campo (anche se già chiamarlo campo può sembrare una battuta) senza guardare all’ambiente e al contorno (durante la partita è anche arrivata una signora a “brontolare” perché una pallina per poco non la colpiva mentre era nel cimitero che confina con la fine del campo sulla tomba del marito a pregare). L’Hc Liguria è una squadra dal non alto tasso tecnico ma molto più fisica dell’Hc e soprattutto abituata a giocare su quel campo. Il Pistoia è arrivato a Savona con solo 12 giocatori in quanto tra squalifiche, infortuni ed impegni di lavoro si conta 8 giocatori assente. Coach Treno deve re-inventare la formazione e Pistoia disputa comunque una buona partita riuscendo per larghi tratti a comandare il gioco. Primo tempo avaro di emozioni interrotto solo dal gol dell’1 a 0 del Liguria su corner corto (inesistente). Nel secondo tempo Pistoia cerca la reazione e pareggia con Moncini dopo una bella azione di squadra conclusa con un triangolo con Giordano. Dopo poco ennesimo corner corto a dir poco dubbio (alla fine saranno 12 per il Liguria e 1 per Pistoia!!) e rete del 2 a 1 dei liguri. Nel finale nell’unico corner corto fischiato all’Hc Pistoia Fedi riesce a pareggiare ma l’arbitro, ovviamente, annulla senza motivo e spiegazione. Finisce 2 a 1 per il Liguria che con questi 3 punti scavalca in classifica l’Hc Pistoia(anche se i liguri hanno una partita in più) che retrocede al quarto posto. Ma il campionato è ancora lungo e la squadra di Treno può ancora recuperare il terzo posto utile per accedere alla fase successiva.

Hc Pistoia: Turacchi (gk), Cioni, Arcangeli, Fedi, Vaiani, Menichini, Moncini, Natali, Bartolini, Giordano, Meoni, Musto.

3 Risposte a “Sconfitta con polemica a Savona”

  1. giocatore x scrive:

    comandato per larghi tratti il gioco? piu forti tecnicamente a livello dei singoli? da voi l’arbitro non fischiava forse per voi?…ma per piacere…

  2. Jacopo Moncini scrive:

    Chi non ha problemi con la coscienza non ha bisogno di giustificarsi, di fare domande retoriche, di inventarsi le cose…non ha problemi a mostrare la faccia, il proprio nome.

  3. Cristian scrive:

    Bravo Jacopo!!!! tu hai raggione!!! FORZA PISTOIA!!

Lascia una risposta