Il Presidente Alessandro Gori premiato ai Pistoia Sport AwardsQuesto è il periodo nel quale i dirigenti delle società sportive lavorano moltissimo per costruire la prossima stagione agonistica e anche la dirigenza dell’Hockey Club Pistoia non si sottrae a questa regola anzi dopo l’eccellente stagione 2012/2013 (vicecampioni d’Italia nel campionato Indoor e partecipazione ai playoff per l’accesso alla A2 nell’hockey outdoor) è necessario programmare gli impegni futuri con calma ed avendo in testa un progetto chiaro. Già ai primi di luglio il Presidente Gori, a nome anche del gruppo dirigenti, aveva evidenziato questo comportamento: ricercare contatti e risorse per capire come potersi muovere nella stagione nuova. E’ importante continuare il rafforzamento della società ed aver obiettivi sportivi precisi senza lasciarsi prendere dall’entusiasmo ed evitando errori clamorosi. Dopo un mese Gori inizia scoprire qualche carta: “Ci sono ancora alcune cose da definire, anche perché stiamo aspettando dalla Federazione la composizione dei gironi e questo significa definire la qualità tecnica dell’impegno e le risorse necessarie alle trasferte”. Continua Gori “Abbiamo perciò continuato la ricerca di risorse economiche ed abbiamo avuto un importante colloquio con mister Treno per il gruppo senior e con gli altri tecnici che si occupano delle formazioni giovanili”. A mister Treno è stata spiegata la situazione economica e la nostra intenzione di continuare ad essere un team vincente attraverso un progetto a medio e lungo termine che abbia per obiettivo sia la permanenza nell’elite dell’hockey indoor italiano sia un passaggio di categoria nell’hockey outdoor creando le condizioni per mantenere stabilmente la posizione acquisita. Questo progetto, che necessita dell’importante e convinta opera degli allenatori, passa necessariamente attraverso il rafforzamento finanziario della società, il consolidamento tecnico dei giovani che già giocano in prima squadra e la crescita di quelli provenienti dal vivaio che vi si affacciano e la programmazione del settore giovanile. “Solo in questo modo” conclude Gori “piccole società come la nostra potrà competere a livelli più alti senza rischiare di chiudere; non va inoltre dimenticato che un gruppo dei nostri dirigenti sta seguendo sempre la questione degli impianti sportivi senza i quali i nostri atleti, per quanti sforzi facciano, avranno da colmare sempre un gap verso le altre società. Nell’hockey italiano, l’Hc Pistoia, è conosciuta come una società seria e capace che e’ cresciuta attraverso il lavoro appassionato di tutti i giorni e continuando con questo metodo e con l’aiuto delle istituzioni siamo certi che l’ Hc potrà continuare a dare soddisfazioni non solo a chi segue l’hockey ma anche agli appassionati di sport di Pistoia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *