La formazione Under 17 a BondenoInizia con un buon pareggio esterno il campionato degli under 17 dell’Hockey Club Pistoia a Bondeno, un risultato giusto per l’andamento della gara ed una iniezione di fiducia per questo gruppo che il dirigente delle giovanili pistoiesi Natali Roberto definisce “un cantiere aperto”. Qualche apprensione per il torneo c’è: la squadra è molto cambiata rispetto al buon gruppo dello scorso campionato: sono saliti in under 21 gli elementi più esperti rimpiazzati da altri atleti delle under 14 che devono crescere fisicamente e tecnicamente ed integrarsi con gli atleti rimasti. Inoltre sono arrivati in prestito dall’Hockey Team Bologna alcuni giovani promettenti in prestito e quindi il coach Caterina Mucci ha un bel po’ di lavoro da fare. Bisogna dire però che la partita di ieri ha dato riscontri confortanti: l’Hockey Club Bondeno ha tradizionalmente ottime giovanili e sono quindi ostacoli difficili da superare. Gli arancioni hanno condotto una buona partita; in vantaggio nel primo tempo al 17′ con Mattia Amorosini (eccellente acquisto arancione) hanno retto il ritorno degli emiliani rischiando un po’ in difesa ma chiudendo il primo tempo in vantaggio. Nella ripresa il Bondeno cerca la marcatura, gli arancioni soffrono un po’ e si evidenzia un po’ il bisogno che hanno i pistoiesi di giocare insieme; i padroni di casa giocano a memoria e riescono a giungere al pareggio al 12′. La gara si stabilizza poi pian piano, gli arancioni riprendono a farsi pericolosi ma la gara si conclude, giustamente, con un punto per parte. Quindi alcune cose, risapute, vanno aggiustate ma intanto di positivo è l’atteggiamento dei ragazzi che si sono impegnati a far si che questo gruppo di atleti diventi una squadra, anche perché il prossimo impegno sarà il Cus Pisa, che ha travolto il Reggio Emilia ed è già in testa al campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *