La prima squadra a RovigoInizia con una sconfitta il campionato di Serie B della squadra allenata da Filippo Treno; difatti nella prima gara contro l’HC Rovigo (che milita in Serie A2 e partecipa con una squadra riserve) gli arancioni escono sconfitti per 3-1. All’interno dell’ambiente non si fanno drammi, la partita era fuori classifica, ma i segnali visti devo far pensare e far riflettere perché domenica prossima 6 Ottobre i punti valgono eccome. (ore 13.00 campo Frascari). Ma veniamo alla cronaca dell’incontro; il primo tempo inizia male, neanche un minuto e Rovigo è già in vantaggio, la partita si fa subito in salita. Rovigo segnerà il raddoppio allo scadere del 1^Tempo nel mezzo solo Pistoia che crea almeno 4/5 occasioni da rete di cui un corto dove il portiere leva la palla che si andava ad insaccare nell’ angolo. Partita sotto una pioggia battente e campo quasi allagato, sicuramente il più svantaggiato è il Pistoia (più leggero) ma è lo stesso la squadra che gioca di più. Rovigo agisce solo di contropiede, sfruttando gli errori degli arancioni, ma nonostante questo è molto concreto nel finalizzare le pochissime occasioni avute. Il secondo tempo è la fotocopia del primo, Rovigo segna ancora su corner corto, creando poi solo qualche contropiede sempre su errori di impostazione degli arancioni. Pistoia ha ancora 2/3 occasioni da rete sbagliando anche con l’ attaccante solo davanti al portiere per ben 2 volte. Rete della bandiera nel finale arrembante tiro di Cioni e deviazione di un difensore nella propria porta. Riassumendo si potrebbe dire così: Pistoia che crea molto ma non è concreto nel finalizzare le occasioni avute, seppur sbagliando troppo in fase di creazione di gioco. Da Segnalare il buono esordio di Tommaso Martinelli, che sta cercando di inserirsi negli schemi degli arancioni; sarà comunque un acquisto importante per il proseguo della stagione; avere un giocatore di questo calibro è un grande stimolo per noi, afferma il presidente Gori.

Formazione: Michelozzi, Fedi, Mascia, Natali, Borioni, Tolve, Vivarelli, Menichini, Moncini, Vaiani. Maffucci, Martinelli, Masi, Musto, Giordano, Cioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *