Dario Cioni autore della prima rete in campionatoDa domenica 6 ottobre si fa sul serio, l’Hockey Club Pistoia esordisce in casa al campo Frascari (ore 13.00) incontrando la Polisportiva Camelot di Padova, una gara doppiamente impegnativa sia  per il valore dei veneti sia per l’emozione della prima gara in casa. Il team pistoiese si è preparato con impegno: la fantastica annata sportiva appena trascorsa ha contribuito alla crescita tecnica e personale degli atleti arancioni, la consapevolezza acquisita ha determinato la decisione di tentare anche questo anno di raggiungere i playoff, ma il percorso non sarà facile: il girone veneto nel quale sono stati inseriti gli arancioni è composto da un minor numero di squadre rispetto alla scorsa stagione ma presenta più insidie tecniche di quello ligure nel quale hanno militato i pistoiesi lo scorso anno. Ne abbiamo parlato con Mister Filippo Treno, “Filippo, come sarò la partita di domenica? “La Partita sarà molto delicata, sia dal punto di vista nervoso sia fisico. A dire il vero sono un po’ preoccupato, perché abbiamo sempre sofferto il Camelot, e francamente il calo nervoso della partita col Rovigo mi da pensare. Purtroppo con buona probabilità non avremo il nuovo acquisto Martinelli per motivi familiari, quindi nemmeno la fortuna è dalla nostra. Ci vorrà una vera prova di carattere da parte di tutta la squadra; purtroppo i ragazzi non hanno ancora un temperamento formato per potersi imporre e se io ho un minimo di esitazione si distraggono subito, subendo pericolosi cali di concentrazione,proprio questa insieme alla determinazione saranno la  ricetta insieme per giocarsi la partita. Sinceramente non riesco a dare un pronostico, l’approccio già dal momento della convocazione farà la differenza.” Dando uno sguardo alle altre sguardo alle altre squadre oltre a Pistoia, il Cuscube Brescia, Hockey Adige (retrocessi dalla A2), la stessa Polisportiva Camelot sono le società più accreditate a contendersi i posti disponibili per la fase finale, queste daranno sicuramente del filo da torcere al team pistoiese che si e’ guadagnato, in questi anni, la stima ed il rispetto in campo nazionale grazie agli ottimi risultati raggiunti. E’ stato fatto un lavoro di preparazione serio e non dobbiamo dubitare che gli sforzi fatti non verranno ripagati, sarà importante l’appoggio del pubblico amico per sostenere i ragazzi del team del Presidente Gori.

Lascia una risposta