Terminato l’anno sportivo 2006/2007 per la società Hockey Club Pistoia ed è tempo di bilanci. In linea generale l’anno è sicuramente positivo: aldilà dei risultati sportivi c’è da sottolineare una crescita del numero di atleti ed in particolare un incremento nel settore giovanile. In merito si deve sottolineare che per la prima volta in 27 anni di storia hockeystica pistoiese sono state scritte al campionato prato Under 14 maschile ben due formazioni. Questo sicuro successo è stato ottenuto grazie al lavoro svolto da Roberto Natali nelle scuole della provincia e con l’apporto determinante di Pamela Bellari e Caterina Mucci. Altro capitolo positivo è quello del settore economico dove per il secondo anno consecutivo la società riesce a chiudere il bilancio con un attivo; ciò consentirà anche per il prossimo anno di investire con rinnovato vigore nelle scuole.
Utile anche la prima esperienza con un atleta straniero; infatti si è trovato in Cristian Tarres oltre che un buon giocatore (al quale cattiva sorte ha concesso poche possibilità di mettersi in mostra ), un eccellente allenatore (fondamentale il suo apporto nella attività scolastica) ed una persona squisita. Dal punto di vista dei risultati di campo si devono segnalare episodi di buon hockey ed altri meno soddisfacenti. Ciò che importa è comunque che anche questa stagione ha visto una compagine di questa società in una finale Indoor per l’accesso alla Prima Divisione. Un accenno merita infine la elezione del nuovo consiglio direttivo per il prossimo quadriennio sportivo al quale va una incoraggiamento di buon e proficuo lavoro ed un ringraziamento al consiglio “ vecchio “. Tra le importanti decisioni del nuovo consiglio la “rinascita” della società Hockey Pistoia Etrusca; una scelta fatta con l’intento di potenziare e valorizzare come merita il settore femminile. Tra le finalità del nuovo Consiglio Direttivo vi sono quelle legate all’investimento di risorse umane ed economiche nel settore scuola e la realizzazione del campo in sintetico che mai come in questo momento è di attualità.

Volantino 2006-2007