HC Pistoia a BolognaNel prossimo fine settimana l’Hockey Club Pistoia volerà a Catania per disputare i playoff di accesso alla serie A2, ma gli atleti pistoiesi si stanno preparando all’importante evento già da tre settimane con serietà ed entusiasmo sottoponendosi ad allenamenti e test match con formazioni di serie superiore come Cus Pisa e Cus Bologna in modo da arrivare in forma alle gare. Non lavorano solo gli atleti ma anche il gruppo dei dirigenti è molto impegnato: “Una finale in una location cosi distante presuppone una organizzazione precisa dei movimenti del gruppo atleti e dirigenti” ci dice Natali Roberto, che pur curando il settore giovanile è coinvolto nell’organizzazione della trasferta, “per coordinare voli, trasferimenti ed allenamenti abbiamo un bel daffare, inoltre una trasferta cosi lontana ha richiesto al presidente un ulteriore lavoro per cercare risorse economiche necessarie a limitare i costi di questo impegno. Abbiamo cercato di prepararci al meglio anche perché’ i playoff sono un evento abbinato ad un campionato europeo femminile per cui gli atleti saranno sotto gli occhi di un folto e competente pubblico. Sono particolarmente orgoglioso del gruppo di atleti che abbiamo: circa il 70% è costituito da ragazzi under 21 provenienti dal nostro vivaio, sono certo che il loro entusiasmo e la loro voglia di vincere li aiuterà a superare l’emozione del momento”. L’HC avrà di fronte Hockey Avezzano, Torre S. Susanna di Brindisi e l’Hockey Club Ragusa; gli abruzzesi sono usciti vincitori dal lungo campionato laziale e sono da sempre formazione arcigna. I pugliesi erano presenti assieme a Pistoia ai playoff anche lo scorso anno e sconfissero gli arancioni ma si trattava dell’ultima gara che non aveva più storia per la promozione. L’Hockey Club Ragusa è una pericolosa incognita perché sono i padroni di casa ed hanno vinto a mani basse il loro girone.

Lascia una risposta