Serie B maschile – Girone di promozione, 4^ giornata: Olimpia Hockey Roma – Hc Pistoia 2-4 (1-1)

Olimpia Hockey roma: n.p.

Hc Pistoia: Turacchi (pk), Braccini, Arcangeli, Agostini, Fedi, Tarres, Beneforti (k), Triunfo, Bambini, Gori, Maffucci, Loreti, Maurizio Malvaso. All. Riccardo Fedi. Dirigente Alessandro Gori

Arbitri: Carradi, Vasco

Marcatori
Olimpia pt, Azione
Fedi (PT) pt, Corner corto
Fedi (PT) st, Corner corto
Fedi (PT) st, Corner corto
Olimpia pt, Azione
Fedi (PT) st, Corner corto

Cartellini
Giallo: Beneforti (PT), Tarres (PT), Fedi (PT)

Corner corti
Olimpia Hockey Roma 0, Hc Pistoia 10(4)

La prima squadra maschile dell’Hockey Club Pistoia ritrova la vittoria dopo due stop consecutivi e serenità conquistando i primi 3 punti per il proseguo del campionato. L’inizio di giornata si fa in salita perché vede la squadra in partenza per Roma in chiara difficoltà numerica, dovendo rinunciare a 6 titolari rimasti a casa ed affrontare la partita in programma contro l’Olimpia Hockey Roma in appena 13 elementi. Fedi che per questa partita deve sostituire alla conduzione tecnica l’indisponibile David Malvaso, richiama affrettatamente Maurizio Malvaso e Stefano Bambini, assenti nell’ultimo periodo per infortunio, per garantire qualche cambio. L’avvio è in sordina per gli atleti arancioni che mettano alle spalle i problemi e costringono gli avversari a rinchiudersi nella propria ventidue. Si susseguono numerose ghiotte occasioni sotto porta per gli attaccanti arancioni che non riescono anche nella più semplice situazione a trovare il colpo del vantaggio. Prima con Tarres su azione, poi con Fedi su corner corto, non viene concretizzata la superiorità in campo a favore degli ospiti e come nella maggior parte in queste situazioni è chi subisce che alla prima occasione passa in vantaggio: con un rapido contropiede, l’Olimpia trova la deviazione molto fortunata in area del proprio attaccante. L’episodio porta ancora più rabbia nei giocatori arancioni che a distanza di pochi minuti riescono a pareggiare al 6^ corner corto battuto con Fedi con un bel flick all’incrocio dei pali. Chiuso il primo tempo in parità, gli arancioni entrano in campo con la consapevolezza che la partita deve terminare con i 3 punti a proprio favore. Come per il primo tempo l’arma vincente sono i corner corti dato che nell’ultimo periodo una rete arancione su azione è un vero e proprio miraggio, riuscendo nei successivi 3 a disposizione a oltrepassare l’estremo difensore locale, sempre con Fedi, oggi in veste di bomber. Chiuso l’incontro per 4 reti a 2 (momentanea riduzione dello svantaggio dei romani sul 3 a 1), si pensa già al prossimo incontro.