Finisce la corsa della formazione Under 14 maschile dell’Hockey Club Pistoia fermata nelle eliminatorie per i play off di finale scudetto, sconfitta a Roma per 8-2 dai pari età del Hc Libero San Vito, una squadra in buona salute ma che ha approfittato della inesperienza dei piccoli arancioni alle prime apparizioni fuori regione. I giovani pistoiesi hanno affrontato l’incontro con un paio di elementi non in perfetta forma e privi del bomber Frangioni che, con il senno di poi e viste le ultime prove, avrebbe potuto dare un contributo decisivo per gli arancioni; anche se il risultato è troppo pesante in quanto i giovanissimi dell’Hockey Pistoia hanno disputato un buon incontro. Nel primo quarto d’ora una sostanziale parità, pistoiesi contengono bene e sfiorano più volte la segnatura, ma vengono puniti al primo errore da un San Vito che si muove bene sul campo dimostrando anche di poter una maggiore esperienza di gioco riuscendo a forzare la difesa toscana e segnare. Gli arancioni accusano un po’ il colpo e vengono fuori gli endemici problemi: il non riuscire ad allargare il gioco e il portare troppo la pallina favoriscono i verdi laziali che possano ancora su una respinta susseguente ad un corner corto. Peccato perché i pistoiesi, nonostante tutto, non si arrendono e costruiscono buone azioni, ma al minino errore vengono puniti pagando il dazio degli esordienti infatti la fine del primo tempo li vede sotto per ben 4-0. La giornata è caldissima ed afosa, ma il riposo dell’intervallo ed i suggerimenti delle allenatrici Bellari e Mucci rinfranca la squadra che riprende la gara con più verve e mettendo pressione ai laziali i quali agiscono quasi sempre di rimessa, ma la difesa arancione (ottima la prova di Tolve e Ducceschi), contiene le puntate del S. Vito. Finalmente al 15’ il lavoro dell’Hc Pistoia ottiene i frutti: Giordano appena in area scocca un tiro secco che fulmina l’estremo laziale. Il punto rinvigorisce gli arancioni le percussioni di Capecchi e Di Piazza portano spesso Trinci a tu per tu con il portiere del S. Vito, ma questo sforzo come si è detto si paga subito: contropiede dei padroni di casa con Michelozzi che mette una pezza all’incursione, me niente puo’ sul successivo tiro ravvicinato che ristabilisce le distanze. Le allenatrici effettuano dei cambi per far riposare i ragazzi: dentro Messeri, un buon rientro in difesa, e Natali che filtra a centro campo ed infatti i pistoiesi passano ancora con Capecchi. Non è finita la gara, ma gli arancioni hanno speso molto e la temperatura (si è giocato alle 12.30) ha messo a dura prova gli atleti e proprio nel finale il S.Vito realizza ancora. L’anno sportivo si conclude qui con un pizzico di rammarico: questo gruppo ha buone potenzialità ma ha bisogno di giocare, anche nella gara odierna c’è la sensazione che avendo a disposizione un impianto idoneo dove allenarsi e qualche partita in più sulle spalle l’incontro avrebbe avuto un andamento un po’ diverso. Comunque la squadra è cresciuta ed ha una sua personalità, è supportata da un appassionato gruppo di lavoro e da genitori seguono con passione i loro figli. I presupposti per avere risultati futuri ci sono tutti.