Serie B maschile – Girone di promozione, 8^ giornata: Hc Tevere – Hc Pistoia 2-1 (0-0)

Hc Tevere: Anglana Adriano, Anglana Alberto (k), Cavazza, Cacili, Frioni, Gianvenuti, Iaccarino, Vannozzi, Mazza, Toni, Serra, Natalizi, Palombi, Spaletta. Allenataore Mattia Picarelli. Dirigente Federica Di Tommaso.

Hc Pistoia: Maffei (pk), Gori, Arcangeli, Agostini, Braccini, Fedi, Tarres, Beneforti (k), Triunfo, Iacomelli, Vivarelli, Turacchi (pk), Bambini, Maffucci, Castaldi, Malvaso David. All. Riccardo Fedi. Dirigente Alessandro Gori

Arbitri: Paperino, Vasco

Marcatori
Tevere st, rigore
Tevere st, azione
Fedi (PT) st, corner corto

Cartellini
Giallo: Tevere, Tarres (PT), Tevere, Agostini, Beneforti (PT), Tevere, Beneforti (PT).

Corner corti

Hc Tevere 2(0), Hc Pistoia 5(1)

Penultima gara di cartello, Pistoia, e la rivale Tevere, entrambe fuori dalle prime piazze, si affrontano al campo Cipriano Zino (Eur) onorando il campionato, ma con la consapevolezza che il risultato dellincontro sar ininfluente ad ogni fine. La giornata si preannuncia calda e questo non sicuramente un bene per le squadre, soprattutto per Pistoia dopo il viaggio. Passando alle formazioni Tevere pi al completo rispetto allandata a Pisa, e Pistoia che come di consueto fa a meno di alcuni giocatori titolari (Salvi e Bartolini), ma ritrova il portiere Maffei assente da parecchie giornate. Primo tempo sotto tono per entrambe le squadre nonostante il cielo velato e la leggera ventilazione rendano le condizioni climatiche non proibitive; un paio di occasioni per parte vanno sprecate su corner corto. Alcune buone discese dellala destra dei romani fanno fare gli straordinari ad Agostini che per riesce sempre a controllare la situazione senza pericoli eccessivi. Si riparte con il secondo tempo con il sole che la fa da padrone e la stanchezza che fin da subito si fa sentire. Nonostante i consigli di Fedi durante lintervallo ed i cambi effettuati volti a mettere una marcia in pi al reparto offensivo, i pistoiesi stanno a guardare gli avversari per tutta la prima met della seconda frazione. I romani invece cercano di ribaltare il risultato dellandata e ci riescono con una buona azione, che culmina, dopo uno miracoloso salvataggio del capitano Beneforti sulla traversa, con un rigore, a seguito di un piede sulla linea di porta a portiere gi battuto. Come di norma Pistoia si sveglia e inizia a pressare, ma lesperienza sicuramente la dote migliore della Tevere che bene riesce a chiudersi sul campo amico e gioca solo di contropiede per difendere il risultato. A complicare le cose arrivano le ormai (in)evitabili espulsioni temporanee degli arancioni, diventate ormai lunica sicurezza assoluta di tutto il campionato. A dieci minuti dal termine su contropiede la Tevere addirittura raddoppia. Solo un corto sul finale consente di accorciare a Fedi con un bel drive, e di fissare il risultato sul 2 a 1 salvando cos Pistoia da un passivo eccessivo visto gli effettivi valori e capacit espresse sul campo. Domenica prossima a Campagnano, una bestia nera per Pistoia almeno su prato, ma partita ancora ininfluente ai fini della classifica, con la romana gi qualificata per gli spareggi.