Giornata veramente no per le formazioni maggiori maschile e femminile impegnate nei campionati nazionali. Le ragazze stanno affrontando un campionato di A2 femminile con un organico praticamente under 18 ed infatti si stà rilevando una dura esperienza ma, nelle scorse partite, le giovani pistoiesi avevano dimostrato di poter far male alle avversarie. Nella odierna partita la capolista, il Rasbank Butterfly di Roma, ha dimostrato di meritare effettivamente la posizione del girone: quadrata in difesa, efficiente il centrocampo nel servire l’attacco, spietate le punte andate ben tre volte a segno. C’è stata effettivamente poca partita, le romane sono andate subito in vantaggio sorprendendo i difensori pistoiesi, le arancioni hanno avuto almeno il merito di non perdere la testa e cercare, con metodo, il filo del gioco. Ma è stato difficile riuscire ad impensierire il Rasbank Butterfly, il quale a centrocampo schierava una fortissima straniera, capace da sola di portare le giallorosse a tu per tu con l’estremo toscano e costringendo addirittura le pistoiesi ad una doppia marcatura per arginare la sua preponderanza tecnica e fisica, sguarnendo inevitabilmente altre zone del campo. Proprio per questa situazione tecnica le romane riuscivano a raddoppiare, chiudendo il tempo in vantaggio. Nella ripresa, vista l’impossibilità di sfondare con azioni manovrate, l’Hockey Pistoia ha cercato di portarsi avanti per procurarsi dei corner corti, in modo da poter sfruttare questi tiri di punizione per accorciare lo svantaggio. Questa tattica ha dato qualche frutto: il portiere giallorosso ha penato non poco in un paio di occasioni per non capitolare e permettere alle nostre ragazze almeno la rete della bandiera. Nel finale poi, ancora una volta il Rasbank è andato a segno sfruttando il proprio micidiale contropiede. La prima vittoria è ancora rimandata, domenica prossima ancora un pesante impegno contro il Butterfly Roma. Giornata no, come detto, per la formazione maschile nel campionato serie B: perde il derby contro il Cus Pisa per 5 reti ad 1 e vede ridotte al lumicino le possibilità di poter accedere alla fase successiva. Si possono invocare qualche attenuanti quali un paio di assenze importanti ed un paio di decisioni arbitrali dubbie su azioni degli arancioni che avrebbero potuto portare a rete, ma i pisani hanno affrontato l’incontro con la mentalità giusta aggredendo da subito i pistoiesi e costringendoli a “rincorrere l’incontro” andando in vantaggio per primi e colpendo successivamente durante la reazione degli arancioni. Il resto del primo tempo è trascorso con il Cus Pisa perfettamente in grado di amministrare l’incontro. Solo alla ripresa del gioco si è visto un po’ dell’Hockey Club Pistoia che ci si aspettava, infatti è questo il suo momento migliore culminato con la rete che riapriva la partita; ma il Cus Pisa non ha permesso altro riuscendo a colpire ancora e chiudendo di fatto l’incontro. Notizie liete invece dal settore giovanile degli Under 14: oggi turno di riposo per le due formazioni impegnate nel campionato regionale; entrambe hanno buone probabilità di partecipare alla Final Four del girone per determinare chi parteciperà allo spareggio con la vincente delle Marche. Notizie più precise le avremo sabato e sarà determinante il risultato di Hc Versilia – Cus Pisa: in caso di sconfitta o pareggio dei viareggini, alle due formazioni pistoiesi sarà sufficiente un pareggio nei prossimi incontri per essere ammessi alla Final Four; nel caso di vittoria tutto sarà rimandato allo scontro diretto dove ai pistoiesi basterà non essere sconfitti in quanto a parità di punti i nostri hanno una differenza migliore.