Nel commentare questa stagione sportiva, vorrei prima di tutto dare a questa un aggettivo, “emozionante”. Emozionante perché così è stato ogni volta, per tutti coloro che vedevano giocare queste ragazze, nessuna esclusa, vedere e gioire insieme a loro per le vittorie conquistate, con la consapevolezza che, anche in caso di sconfitta, loro in campo e chi era fuori hanno dato il massimo per raggiungere il loro obbiettivo. Per quanto riguarda i risultati sportivi, la stagione indoor ha visto le atlete pistoiesi classificarsi al terzo posto nel torneo di finale organizzato dalle società hockeystiche Pistoiesi nella struttura sportiva di Montecatini. Oltre al raggiungimento del terzo posto le atlete hanno messo in mostra un buonissimo gioco di squadra anche se le partite effettuate prima del torneo di finale sono state veramente poche. La stagione Prato, affrontata con le solite carenze di organico, ha avuto due velocità,  individuate temporalmente con il periodo intercorso tra la  partita giocata prima dell’ interruzione invernale e quelle di Coppa Italia e con il periodo delle partite  giocate dopo la Coppa Italia. Le prime partite (compreso la Coppa Italia) sono state affrontate dalla squadra con molta titubanza senza la convinzione dei propri mezzi e con comportamenti di gioco individuale che non portavano mai a niente di buono. Nella seconda parte della stagione la squadra ha preso coscienza dei propri mezzi e, grazie anche alla iniezione di fiducia per la vittoria di Genova ed all’ ottimo lavoro del tecnico  Cristian Tarres, le atlete hanno cominciato a giocare di squadra e a tenere il campo con autorità e determinazione. Le sconfitte subite non sono certamente da imputare alla mancanza di grinta di queste ragazze. Un altro fattore importante da non sottovalutare è dato dai rapporti di amicizia che si sono istaurati tra le varie squadre durante tutto il corso dell’ annata agonistica sfociati quasi sempre, a fine partita, con “terzo tempo” memorabile offerto dalla squadra di casa. Con due vittorie all’ attivo, con un notevole miglioramento del gioco collettivo, e con la passione che le atlete hanno dimostrato per tutta la stagione, con il terzo posto conquistato nella fase interregionale (Toscana, Emilia, Liguria e Lazio) del campionato A2 prato  non possiamo che ritenere positive e bene augurante  per il futuro la stagione appena trascorsa. A questo punto, con questo gruppo di ragazze, con i risultati ottenuti aspettiamo (squadra, allenatore e dirigenti) dalla società segnali importanti per il proseguo dell’ attività agonistica. Un caro saluto ed un ringraziamento  ad atlete, tecnico e dirigenti per le piacevoli ore (chilometri) passati insieme.

Maurizio Vignali