Serie B maschile, 3^ giornata: Hc Pistoia – Hc Tevere 2-1 (2-1)

Hc Pistoia: Maffei (pk), Braccini, Fedi, Salvi, Arcangeli, Beneforti (k), Bartolini, Triunfo, David Malvaso, Castaldi, Vivarelli, Lecchini, Bambini, Maltinti, Gherardi, Gori. Allenatore Riccardo Fedi. Dirigente Alessandro Gori

Hc Tevere: Tani (pk), Iaccarino, Anglana (k), Cavazza, Cecili, Curto, Frioni, Gianvenuti, Bertini, Mazza, Toni, Carvisiglia, Spalletta, Natalizi. Allenatore Gianluca Iaccarino

Arbitri: Mazzolo, Giorgi

Cartellini: Tevere (Verde), Tevere (Verde), Beneforti (Pistoia – Giallo), Gori (Pistoia – Rosso)

Marcatori
Natalizi (TE) pt, azione
Triunfo (PT) pt, azione
David Malvaso (PT) pt, azione

Corner corti
Hc Pistoia 6(0), Hc Tevere 3(0)

Pisa, 19 Ottobre � Prova di forza della squadra pistoiese che alla fine di un incontro a dir poco estenuante porta a casa partita e tre punti. L�Hc Pistoia nonostante l�assenza di Tarres a centrocampo (a Milano con la femminile), e soprattutto pur avendo giocato pi� di met� partita con uomo in meno, ottiene la preziosa vittoria per 2 a 1. La partita con il Tevere, come largamente preventivato, non era sicuramente una di quelle facili ed � ben subito chiaro sin dall�inizio: il Pistoia inizia la partita in modo distratto e il Tevere si porta in avanti in modo continuo e pressante. � soprattutto il numero ventidue, Natalizi Danilo, della compagine laziale, attaccante tecnico e veloce, che mette in difficolt� la seppur ottima difesa pistoiese. � proprio da questo, dopo cinque minuti di gioco, che viene il gol: scoop dalla ventidue laziale che filtra tra le maglie della difesa arancione, Maffei prova ad allungarsi ma l�attaccante del Tevere � freddo e segna un bel gol di drive di rovescio. Subito il gol, il Pistoia finalmente si sveglia, grazie anche all�ottima prova dei due mediani pistoiesi: Beneforti, pi� portato al lavoro sporco, e Triunfo, fondamentale in fase di impostazione. Dopo non aver sfruttato due corti e tre azioni pericolose sotto porta con Malvaso e Triunfo, � sempre quest�ultimo che presa palla al limite della�area trafigge con un drive secco il portiere laziale sul primo palo. Il Pistoia non si arrende e continua a macinare gioco. Da un drive dalla ventidue del Tevere di Beneforti, nasce il gol di Malvaso. Risultato ribaltato e fissato sul due a uno per gli arancioni. Sul finire del primo tempo il Pistoia � per� costretto a far fronte prima all�infortunio grave di Arcangeli, probabile stiramento dell�adduttore destro e quindi sicuramente indisponibile per la prossima partita, poi all�espulsione per proteste di Gori. Seppur il giocatore arancione fosse in panchina, le regole dell�hockey prevedono che un giocatore in campo debba uscire: Pistoia si vede costretta ad affrontare tutto il secondo tempo in dieci contro undici. Gli arancioni iniziano la ripresa con un compatto 4-4-1. Nonostante l�inferiorit� numerica sono i pistoiesi a condurre il gioco facendosi pericolosi sotto porta nei primi venti minuti con Vivarelli, Malvaso e Bartolini ma mai realizzando. Discutibile la posizione degli arbitri in una chiara occasione da rete, quando il portiere dei laziali copre e blocca interamente la pallina con il corpo, con Castaldi e Bartolini pronti, a pochi metri dalla linea del gol, al tapin vincente: il rigore sarebbe stato giusto. Il Pistoia gode anche di tre corti, ma Fedi non riesce a trovare il colpo del ko. Assorbiti gli attacchi arancioni gli ultimi minuti sono di marca tiberina, con grande sofferenza del Pistoia. Il numero ventidue � una vera e propria mina vagante, ma viene sempre contenuto dalla odierna egregia prova della difesa pistoiese formata a partire da destra da Salvi, Fedi (libero), Braccini (centrale), Arcangeli (fino all�infortunio) e Lecchini, oltre al portiere pistoiese Maffei vera e propria sicurezza sui due corti a favore del Tevere e sulle (poche a dir vero) azioni laziali. Il fischio finale � un suono amico per gli arancioni che nonostante l�inferiorit� numerica conquistano il massimo risultato. Le attenzioni volgono ora alla prossima giornata che vede la compagine arancione impegnata a Roma, sul campo delle Tre Fontane contro l�Hc Olimpia dei pakistani Dupinder e Harpal.

Articolo di Bartolini Matteo