Serie B maschile, 5^ giornata: Hc Pistoia – As Campagnano 2-1 (2-0)

Hc Pistoia: Maffei (pk), Braccini, Fedi, Salvi, Lecchini, Beneforti (k), Bartolini, Triunfo, Tarres, David Malvaso, Vivarelli, Turacchi (pk), Bambini, Gherardi, Maffucci, Maurizio Malvaso. Allenatore Riccardo Fedi. Dirigente Alessandro Gori.

As Campagnano: Manini (pk), Zagrilli, Ercolani, Gervasi Roberto (k), Giacometti, Amadei, Paglioni, Mariani, Gervasi Americo, Salimistraro Marco, Salimistraro Piero, Achia, Carbonetti, Salimistraro Danilo. Allenatore Salimistraro Danilo. Dirigente Emanuele Iossa.

Arbitri: Mazzolo, Paglia

Cartellini: Bambini (Pistoia – verde), Beneforti, Fedi (Pistoia – giallo), Gervasi Roberto, Manini (Campagnano – giallo), Gervasi Roberto (Campagnano – rosso)

Marcatori
Fedi (PT) pt, corner corto
Triunfo (PT) pt, corner corto
Salimistraro Marco (CA) st, azione

Corner corti
Hc Pistoia 5(2), As Campagnano 6(0)

Pisa, 2 Novembre Continua la marcia vincente della squadra pistoiese che al termine di una partita combattutissima sul piano atletico, tecnico e agonistico, la spunta sulla compagine laziale dellHc Campagnano. Pistoia si presenta allincontro al gran completo, eccezion fatta per lo sfortunato Arcangeli, costretto allo stop forzato di un mese causa linfortunio rimediato contro lHc Tevere. A prendere il suo posto sulla fascia sinistra il pisano arancione Andrea Lecchini (uno dei migliori in campo). Mister Fedi schiera il Pistoia con un compatto 4-4-2 e Braccini in marcatura fissa sullariete del Campagnano Gervasi Roberto. Poich a fine gara i gol segnati dallattaccante sono 0 (nei precedenti scontri aveva sempre punito il Pistoia con uno o pi gol) una nota di merito va al giovane difensore. La scelta di una formazione solida premia il Pistoia: le maggiori occasioni del primo tempo sono arancioni. I primi dieci minuti sono di studio, le squadre si equivalgono e provano a costruire azioni partendo dai centrocampisti. Tarati i valori in campo lHc Pistoia che prende in mano il gioco: Beneforti e Triunfo filtrano e stoppano le iniziative dei laziali, per far ripartire il gioco sulle fasce. Al quarto dora la partita si infiamma: Vivarelli, Malvaso David e Tarres nella stessa azione tirano verso la porta laziale, ma nella gran bagarre dellarea di rigore non trovano lo spunto giusto. Gli arancioni macinano gioco e conquistano corti in rapida successione. Il secondo quello buono per Fedi, che insacca con un push a mezza altezza. Poco dopo Vivarelli a cui viene strappata la mazza in area al momenti del tiro (ingiustificate le proteste laziali) che procura un rigore per gli arancioni. Fedi batte, ma il tiro centrale respinto dal portiere del Campagnano. Gli animi si scaldano, in campo volano proteste e azioni scorrette: a farne le spese sono Bambini (verde), Manini e Gervasi (giallo). Sul finire del primo tempo, dopo una pericolosissima deviazione sottoporta di Gervasi, Triunfo che su corto lesto a insaccare in seguito a una ribattuta. Si va al riposo sul 2 a 0. Il secondo tempo inizia come il primo, i toni sono bassi, Pistoia amministra mentre il Campagnano vedendo che gli arancioni sono fiacchi prende forza. A circa met la partita volge al peggio per i pistoiesi: Beneforti cade nella trappola dei laziali e rimedia un giallo per proteste. Pochi secondi dopo a seguito di uningenuit difensiva il Campagnano passa: persa malamente la palla in aerea, nella gran confusione che ne segue un giocatore laziale che da pochissimi centimetri punisce lincolpevole Turacchi. Il Campagnano ora ci crede, Pistoia incapace di reagire: a dieci minuti dalla fine Fedi prova a fermare il lanciatissimo Gervasi, il giocatore laziale cade scomposto, e Fedi viene sanzionato giustamente con un cartellino giallo. Tarres prende il suo posto come libero, ma da un rilancio male effettuato potrebbe nascere il pareggio del Campagnano se non fosse per Turacchi, che due volte nella stessa azione dice di no ai laziali. Pistoia non produce altro gioco, se non due azione pericolose sullasse Bartolini Malvaso Maurizio Vivarelli, ma regge. La beffa infatti nellaria, ma a pochissimi minuti dalla fine viene espulso Gervasi (doppio giallo per proteste), e il Campagnano perso il suo uomo di riferimento non sa nemmeno rendersi pericolosa su due corti che riesce a guadagnarsi. Il triplice fischio sancisce la fine di una partita vera, che premia giustamente il Pistoia pi squadra, della rivoluzionata squadra laziale, e pi determinata sul piano agonistico: oggi tutti hanno corso e hanno dato il massimo. La vittoria di tutta la squadra che lha voluta e cercata fino allultimo. Chiusa la prima parte di stagione sullerba sintetica, Pistoia gi da marted prossimo inizier la stagione hockeistica su indoor.

Articolo di Bartolini Matteo