In una giornata di pioggia battente i piccoli arancioni dell’Hockey Club Pistoia fanno il loro esordio su un campo importante come il “Giorgio Arnaldi” di Genova teatro di campionati prestigiosi e lo fanno sfoderando nelle due gare previste buona tecnica, capacità di sacrificio e compattezza di gruppo. Le condizioni per giocare sono proprio le migliori: un tempo pessimo, il campo in sintetico con molte pozze, un paio d’importanti assenze ed altri giocatori reduci da sindrome influenzali alle quali vanno aggiunti quattro esordienti assoluti in squadra. Eppure il gruppo scende in campo tranquillamente ed affronta dapprima i pari età del Cus Genova: i biancorossi schierano in campo una squadra molto giovane con un paio di giocatori più esperti; ma i toscani partono subito all’attacco e mettono subito al sicuro l’incontro nei primi 5 minuti l’incontro è già sul 2-0 per gli arancioni. Questo immediato vantaggio permette alla panchina arancione di far ruotare tutti i ragazzi in vista anche del secondo incontro della giornata e tutti, esordienti compresi, mostrano di aver ben assimilato gli schemi provati in allenamento; infatti il cussini vengono trafitti per altre due volte proprio dai giovani arrivati a settembre nel club pistoiese. Nella seconda parte il Cus Genova prova a reagire ma l’estremo arancione è attento ed anticipa più volte gli avanti liguri, ma questa voglia di riprendere l’incontro costringe il Cus Genova a scoprirsi ed alla fine pagare un conto molto pesante. La vittoria è molto importante non tanto nel punteggio, quanto nell’aiutare tutti ad affrontare l’impegnativo Hockey Club Savona; nel primo incontro anche i meno esperti hanno potuto rendersi conto del “giocare” un incontro su un campo e non in palestra e questo è stata un’esperienza importante. Dopo la necessaria pausa per riposarsi, sempre sotto una pioggia incessante prende avvio la partita contro Savona; la squadra ha diversa consistenza: giocatori con ottima tecnica e ben disposti in campo che giocano quasi a memoria, infatti l’incontro ha ben altro andamento: Savona preme fin da subito ma i piccoli arancioni si difendono con ordine anche se i biancoverdi non permettono loro di venir fuori dalla metà campo. L’incontro si mantiene in parità per un quarto d’ora circa poi i liguri operano un break: le loro folate offensive trovano varchi nella difesa arancione e riescono a portarsi in doppio vantaggio con due belle azioni. E’ il momento peggiore per i pistoiesi che forse accusano anche la fatica della precedente partita e sembrano un po’ smarriti concedendo ai liguri la terza rete. Sembra l’inizio di una goleada ma da questo momento le cose cambiano in campo: la squadra riacquista compattezza ed il Savona che non smettere di premere , come se fossimo ancora sul pari, non riesce più ad essere incisivo come prima. Nel secondo tempo non cambia l’atteggiamento tattico ma adesso gli arancioni sono più tranquilli e provano anche delle sortite riuscendo a mettere apprensione alla difesa ligure; un voto alto merita il portiere arancione che si fa apprezzare per alcuni interventi che danno sicurezza alla squadra ,ancora in grado di correre e far sudare al Savona i tre punti; nel resto dell’incontro non ci sono avvenimenti da annotare se non il gradito fischio di fine gara che permette ai ragazzi di infilarsi sotto una meritatissima doccia calda. Tirando le conclusioni tutto si è svolto come previsto: si sperava in almeno un punto con il Cus Genova e si temeva l’incontro con il Savona ma oltre le aspettative è da rimarcare la buona forma fisica e soprattutto il comportamento tecnico e tattico dei ragazzi che, come diciamo spesso, hanno proprio bisogno di giocare per migliorarsi. Domenica 8 marzo al campo amico del Legno Rosso arriva l’Hockey Club Genova altra squadra da prendere con le molle anche se in società c’è fiducia di poter far passi in classifica. Hockey Club Pistoia Under 14: Michelozzi, Piccolo, Tolve, Natali, Trinci, Cioni, Giordano, Biagini, Pellicani, Fontanella, Vaiani, Messeri.

Articolo di Roberto Natali.