Serie A2 femminile: Hockey Pistoia Etrusca – Hc Sampierdarena 1-2 (1-0)

Hockey Pistoia Etrusca: Picchiotti (pk), Mucci, Mori, Beatrice, Pacheco, Allemandri, Bellari, Bucur, Culaj, Bartolini, Allenatore Cristian Romeo Tarres.

Hc Sampierdarena: Cusano M. Ines (pk), Bogliolo, Beggi, Sabbatini, Cusano, Villamar, Massa, Fisniku, Sinfonico, Medina, Macias, Belkhal Soukaina. Allenatore Matteo Puggioni.

Marcatrici
Cusano (GE) pt, azione
Bogliolo (GE) st, corner corto
Pacheco (PT) st, corner corto

Pisa, 15 Marzo. La squadra Pistoiese entra in campo con una formazione chiaramente offensiva, con un 2-4-3, che l’allenatore manterrà dall’inizio alla fine visto che la squadra era costretta non solo di fare un bello gioco, ma anche obbligata a vincere per pensare in una possibile qualificazione. Le ragazze nel primo tempo fanno vedere un gioco abbastanza collettivo, con un continuo movimento in attacco, e qualche contropiede della squadra genovese. A metà del primo tempo, Julia Cusano conquista una palla sulla destra dell’area pistoiese e con un push ben direzionato riesce a fare entrare la palla in porta fra la gambe di Picchiotti e il palo sinistro. C’è tempo anche per qualche corto per entrambe le squadre: però nessuna dei due riesce a trovare una possibile rete. Nel secondo tempo la squadra pistoiese si spinge ulteriormente nella metà campo genovese, cercando di conquistare il momentaneo pareggio. E’ proprio quando il Pistoia effettua un maggior pressing, il Sampierdarena con un rapido contropiede conquista un corner corto che Irene Bogliolo con un bel tiro di drive, porta la propria squadra sul doppio vantaggio. Nonostante il doppio svantaggio le ragazze pistoiesi non si arrendono, e continuano la ricerca di una rete che possa riaprire l’incontro: è Moira Pacheco con la partecipazione di Elena Bucur (esordio assoluto per la giovane ragazza), a conquistare un corner corto. Al secondo tentativo, sempre Pacheco riesce a trovare la rete con un forte drive sul palo destro del portiere per il momentaneo e definitivo 1-2.

Articolo di Cristian Tarres.