Serie B maschile, 10^ giornata: As Campagnano – Hc Pistoia 2-1 (1-0)

As Campagnano: Zagrilli (pk), Ahmed Iftikhar, Di Cassio, Ercolani, Fiorelli, Gervesi Americo, Gervasi Roberto, Giacometti, Ijaz Ahmmad, Kil Joris, Mariani, Pagliori Ribelle (k), Pagliori Serafino, Piergentili Rino, Piergentili Roberto, Salmistraro. Allenatore Salmistraro Danilo. Dirigente Emanuele Iossa.

Hc Pistoia: Maffei (pk), Braccini, Fedi, Salvi, Lecchini, Beneforti (k), Triunfo, Tarres, Bartolini, David Malvaso, Vivarelli, Turacchi (pk), Gori, Bambini, Arcangeli. Allenatore Riccardo Fedi. Dirigente Alessandro Gori.

Arbitri: Corradi, Fazzi

Cartellini:
Salvi (PT) giallo
Campagnano giallo
Campagnano verde

Marcatori
Campagnano pt, corner corto
Campagnano st, corner corto
Fedi (PT) st, corner corto

Corner corti
As Campagnano 6(2), Hc Pistoia 8(1).

Purtroppo non va a buon fine la cosa degli arancioni per il primo posto nel sotto girone del raggruppamento C Toscana/Lazio. Domenica a termine di una partita vera, i pistoiesi se ne escono sconfitti per 2 a 1 nello scontro al vertice contro i laziali del Campagnano, probabilmente non poco penalizzati dal duo arbitrale. I pistoiesi accedono dunque al raggruppamento successivo da secondi, con 18 punti complessivi. Per affrontare una squadra di pari livello mister Fedi si affida ad un coperto 4-4-2. In difesa da sinistra: Lecchini, Fedi (libero), Braccini (marcatura fissa sullariete Gervasi), Salvi. Mediani di centrocampo Beneforti, Triunfo, sulle fasce Bartolini e Tarres liberi di spaziare e lanciare le due punte Malvaso e Vivarelli. Campagnano sicuramente pi competitivo rispetto alla gara dandata, potendo vantare in rosa un olandese a centrocampo a scandire i ritmi di gioco, oltre a due pakistani entranti dalla panchina. La gara si apre a tinte arancioni: i pistoiesi fanno ben circolare la palla sullo sconnesso campo laziale (i giocatori campagnanesi hanno complessivamente sbagliato pi degli arancioni), a turno Beneforti, Tarres e Triunfo fanno partire dei forti drive tagliati verso larea dei laziali, a cercare le deviazioni delle due punte. Pistoia usufruisce anche di due corti ma il vantaggio non si concretizza. A met primo tempo Campagnano che prende le redini del gioco: il centrocampo pistoiese si schiaccia troppo, tagliando fuori dal gioco Malvaso e Vivarelli. Circa al trentesimo una serie di episodi molto discussi: Campagnano avanza sulla fascia destra, un giocatore laziale salta Bartolini con un flick, ma la pallina picchia palesemente sul ginocchio dellarancione, larbitro lascia proseguire quindi sugli sviluppi dellazione, grande mischia in area e gol dei romani su deviazione involontaria di Salvi. Il gol regolare viene annullato sotto le gravi proteste arancioni: larbitro assegna allora molto diplomaticamente (?!?) corto per la squadra guidata da Gervasi, che passa sugli sviluppi di questo. Se si fosse fischiato il fallo per gioco pericoloso ai danni di Bartolini, evitando la via di mezzo, si sarebbero potuti evitare i successivi episodi. C ancora tempo per un intervento in tuffo di Maffei su corto, quindi la prima frazione di gioco, sostanzialmente povera di occasioni da rete, si chiude con un lungo recupero sulluno a zero in favore di Campagnano. Nel secondo tempo la partita sinfiamma: Arcangeli rileva a turno Salvi e Lecchini sui terzini, Bambini entra sullesterno al posto di Bartolini che si sposta in attacco a sostituire linfortunato Malvaso, non prima di una pericolosissima deviazione a fil di palo. Ma nel momento migliore degli arancioni la sorte spietata: Campagnano passa ancora una volta su corto. A questo punto Pistoia si getta in avanti, non rassegnato alla sconfitta. Fedi si sposta a centrocampo e Lecchini si piazza libero davanti alla difesa. Al ventesimo grande occasione per Bartolini: palla colpita di rovescio che sfiora il secondo palo. Poco dopo su traversone di Tarres lo stesso non riesce laggancio da due passi. Pistoia insiste, i corti si accumulano ma in un modo o nellaltro Campagnano riesce sempre a cavarsela, rischiando di infliggere il colpo del ko, ancora su corto. Arcangeli che con uno strepitoso intervento aereo stoppa il push dellolandese laziale a Turacchi battuto. Il salvataggio vale come un gol, lasciando ancora accese le speranze arancioni. Finalmente, infatti, Pistoia passa: Fedi con uno slap basso e angolato di rovescio insacca e porta, ad una manciata di minuti dal termine, i pistoiesi ad un solo gol di distanza dal pareggio e dal primo posto nel girone. Gli ultimi minuti sono un vero e proprio arrembaggio, con Campagnano ormai incapace di produrre gioco, ma sia per demeriti propri che per un arbitraggio a volte quanto meno discutibile il match si chiude sul 2 a 1 per i laziali.

Finisce non troppo bene la corsa dei pistoiesi che dopo un primo girone giocato al massimo (quattro vittorie su quattro), con la sconfitta odierna chiudono questa seconda parte di stagione con due vittorie e due sconfitte. Siamo per convinti che gli arancioni abbiano perso la partita, non questa Domenica, in casa di un Campagnano forte di uno straniero per reparto e dellariete Gervasi, ma due Domeniche fa contro il Tevere. Pistoia si accinge ora a iniziare la terza parte di stagione che determiner le due squadre adatte ad affrontare il girone finale a livello nazionale, da cui saranno pescati i team pronti per il passaggio di categoria.