Grosse novit nella composizione dei gironi dei campionati 2009/2010. Quando oramai lHockey club Pistoia era pronta ad organizzare, come nelle ultime stagioni, i nuovi campionati nellArea 3 (Toscana, Marche, Abruzzo e Lazio), la federazione italiana hockey ha stabilito una nuova composizione dei gironi, destando molta sorpresa.

In serie B, la squadra pistoiese, insieme alla retrocessa Cus Pisa dalla Serie A2, stata inserita nel girone Nord-Ovest, denominata Area 1, con squadre della Liguria, Piemonte e Lombardia. Oltre alla presenza di ben tre squadre riserve (Cernusco, Bonomi e Superba) nel girone sono previste 9 squadre effettive. Le nove squadre che si contenderanno la prima piazza per laccesso al Torneo di Finale sono: CUS Genova, CUS Pisa, Genova Hockey 1980, HC Benevenuta (Bra), HC Genova, HC Liguria (Savona), HC Pistoia, HC Savona e HC Torino.

Ad oggi non stato comunicato se verr formato un girone unico a 12 squadre o se verranno formati due sottogironi da 6 squadre (magari con spareggi successivi). La prima soluzione per la squadra pistoiese risulterebbe molto drammatica dal punto di vista economico (incidono molto le inutili trasferte per le squadre riserve) ma anche dal punto di vista tempistico. 22 domeniche su un totale di 52 annue (senza considerare indoor e coppa italia) incidono molto nella disponibilit dei proprio atleti in un campionato quasi amatoriale, considerando anche che il Pistoia dista dal proprio campo di casa a 50 minuti. Porterebbe cos ad un inizio del campionato molto precoce (met settembre) e riducendo al minimo il tempo per lindoor.

Ovviamente lo spostamento di Area riguarda anche per l’under 16: il girone A sar formato da Rassemblement (Torino), Cus Pisa, HC Novara, HC Pistoia, HC Bra, Savona HC e Superba HC. Anche qui peseranno le 12 partite (ma soprattutto le trasferte) da disputare per una squadra di ragazzi poco pi che quindicenni.

Per quanto rigurada il campionato under 14, che da quest’anno si svolger con la formula a “otto” giocatori (non pi sette) bisogna attendere la fine di settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *