Gli hockeyisti arancioni si apprestano al terzo anno di militanza nel campionato di A2, sale l’attesa della gara di esordio sabato a Genova contro il Superba Hc e si affina l’organizzazione per numerose trasferte di questo torneo, di fatto il prossimo campionato sarà un susseguirsi di gare esterne in quanto la Federazione Hockey non ha rinnovato la omologazione del Campo Frascari per cui la società è stata costretta ad emigrare le gare cosiddette interne a Bologna. Sarà un grosso sacrificio economico, logistico ma soprattutto gli arancioni in campo non potranno beneficiare del supporto del proprio pubblico che col passare del tempo si è fatto via via più numeroso, non solo amici ma anche coloro che hanno scoperto questo sport. “Sarà duro per i ragazzi ” afferma il presidente Arcangeli “ma in tutti c’è la convinzione che questo sia l’ultimo scoglio da superare e che in un futuro molto vicino avremo finalmente un impianto dove giocare, una casa dell’hockey dove crescere tecnicamente anche i nostri giovani, organizzare attività ed un luogo dove chi vuol provare a giocare possa sempre trovarci. La squadra ha lavorato con serietà in questo periodo” continua Arcangeli “i test match effettuati specie l’ultimo contro l’HT Bologna hanno dato buoni riscontri ma il Superba è una compagine veramente tosta e sarà arduo far punti in Liguria, mi conforta però l’entusiasmo dei ragazzi e la voglia di far bene che spesso in passato ci hanno permesso di superare numerose difficoltà”.

Lascia una risposta