I giovani di Pistoia terminano i nazionali indoor con un onorevole 4^ posto, ma per quanto hanno fatto vedere avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più Non possiamo rimproverare niente ai giovani arancioni che hanno messo tutto in campo disputando, trai i migliori, un torneo indoor che è stato sicuramente di buon livello tecnico. Bisogna dire che, come per la squadra maggiore, ci sono stati problemi per gli allenamenti; la inaspettata chiusura della palestra Anna Frank ha tolto diverse sedute tecniche che avrebbero senz’altro aiutato i ragazzi perché quando si compete a certi livelli non si può lasciare niente al caso comunque il cammino degli arancioni nel torneo è stato ottimo dopo aver superato il volenteroso Messina per 4-1, si sono messi dietro (ancora 4-1 a favore dei pistoiesi) i giovani del Bra, campioni uscenti, (squadra ai massimi vertici dell’hockey italiano) arrivando al derby contro Cus Pisa: grande gara terminata in parità per 3-3 recuperando lo svantaggio del primo tempo. Assegnato ai pistoiesi il secondo posto del girone per differenza reti si andava allo scontro per la finalissima contro il Valchisone (squadra di grande qualità ed un vero schiacciasassi visto il ruolino di marcia). I ragazzi del presidente Arcangeli hanno retto lo scontro bene nel primo tempo chiuso addirittura in vantaggio poi nella ripresa i piemontesi hanno cambiato marcia e la panchina corta degli arancioni hanno girato le sorti dell’incontro chiuso a favore del Valchisone per 7-2. Nello scontro per il bronzo contro Bologna la gara è stata in equilibrio per buona parte del tempo, poi la fatica accumulata in un torneo duro (cinque gare in praticamente due giorni) si è fatta sentire e nel finale i felsinei si sono aggiudicati la gara chiudendo per 5-3.
Mister Treno tuttavia può essere soddisfatto: il gruppo ha ricevuto gli apprezzamenti di tutti sia per il gioco di squadra sia per l’atteggiamento degli atleti in campo e fuori e per il capitano arancione, Natali Daniele, nominato assieme ad un atleta piemontese del Valchisone il miglior giocatore. Adesso un po’ di riposo poi si ripartirà con la preparazione per la stagione outdoor, rimane in movimento solo il gruppo Master atteso da un impegno indoor a metà febbraio.

Hc Pistoia: Guastini, Natali, Tolve, Vaiani, Giordano, Cioni, Brizzi, Gori. Allenatore Treno.

Lascia una risposta