Domenica scorsa si è stata disputata la giornata di ritorno del girone eliminatorio del campionato indoor under 16 maschile, giocato tra le mura amiche della palestra del Liceo Scientifico di Montecatini. Anche se non proprio in città finalmente un pubblico amico ha potuto supportare i giovani arancioni impegnati a contendere alle accreditate Cus Pisa e Hc Potenza Picena l’unico posto disponibile per accedere alla Finale nazionale per l’assegnazione dello scudetto di categoria. Alla fine della giornata si può parlare di una prestazione nel complesso buona degli atleti arancioni, ma che dovranno impegnarsi in futuro per migliorarsi nelle capacità di mantenere lucidità e sangue freddo quando messi sotto pressione; infatti nei momenti chiave degli incontri con Cus Pisa e Potenza Picena sono un pò mancate queste qualità che avrebbero potuto modificare l’andamento delle gare. Nella partita di apertura contro il Cus Pisa, i giovani dell’Hockey Club Pistoia sono partiti molto concentrati anche se la pressione dei gialloblù si faceva sentire. Dopo il vantaggio del Cus Pisa, i nostri hanno continuato a giocar bene ed in fine di tempo sono riusciti a pareggiare. La seconda frazione di gara è stata emozionante con continui capovolgimenti di fronte durante i quali i pistoiesi hanno avuto occasioni di segnare e prendere le redini dell’incontro ma per troppa foga o scarsa lucidità hanno perso i momenti buoni nei quali i pisani erano alle corde. Quest’ultimi invece grazie alla maggiore esperienza e grazie agli errori degli arancioni hanno saputo cogliere il momento giusto per colpire in contropiede e vincere l’incontro. Storia simile può essere scritta per la gara contro il Potenza Picena: buon comportamento per quasi tutto il primo tempo durante il quale la difesa arancione pur un pò lenta nel far ripartire il gioco, ma è riuscita ad arginare i forti avanti marchigiani e permettere al Pistoia mettere in difficoltà i piceni che chiudevano la prima frazione con il minimo vantaggio ma dopo aver rischiato veramente grosso di essere raggiunti. Nella seconda parte però i difetti manifestati nel primo incontro venivano ancor più  evidenziati: messi sotto pressione da un gioco aggressivo, gli atleti arancioni non riuscivano a ragionare vanificando con banali errori le buone azioni costruite, anche se va detto che una grossa parte del merito della vittoria dei marchigiani va al loro uomo-squadra, giocatore possente e di ottima tecnica con già diverse esperienze in prima squadra nonostante la giovane età. L’atleta, miglior giocatore del torneo è stato l’artefice della vittoria sui nostri ragazzi segnando ben quattro reti. Quest’ultimo sarà determinante anche nel big match contro il Cus Pisa e permettendo al Potenza Picena di passare alla fase successiva. Nell’ultimo incontro gli arancioni hanno quindi affrontato la seconda squadra di Pisa, che sperava di poter guadagnare i primi punti del torneo, ma dopo un primo tempo durante il quale i nostri ragazzi hanno sprecato occasioni su occasioni, finalmente nella ripresa giungevano le reti che permettevano ai giovani pistoiesi di concludere vittoriosamente l’incontro. Il gruppo ha un buon tasso tecnico che va seguito perché è suscettibile di crescere ancora, i ragazzi devono imparare a compiere i gesti tecnici loro insegnati con più calma e ragionando di più, con questa crescita la squadra potrà diventare un ostacolo difficile da superare ed avere alcune ambizioni.

Lascia una risposta